La peggior settimana della mia vita

    La peggior settimana della mia vita

    Regia di Alessandro Genovesi

    Prodotto non disponibile
    • € 6.25

    Dettagli del prodotto

    • Ean: 5051891044937
    • Supporto: Dvd
    • Produttore: Warner Home Video
    • Genere: Commedia
    • Regia: Alessandro Genovesi
    • Contenuti extra: dietro le quinte, dietro le quinte (making of)
    • Lingue: Italiano
    • Colori: Colori
    • Anno di produzione: 2011
    • Area: Area 2 (Europa/Giappone)
    • Durata: 92'
    • Origine: Italia
    • Sottotitoli: Inglese,Italiano per i non udenti
    • Formato Audio: Dolby Digital 5.1
    • Sistema: PAL
    • Nazione: Italia

    Contenuto

    La settimana che precede le nozze di Paolo e Margherita. Forse a causa della soggezione che ha nei confronti dei genitori di Margherita, e probabilmente anche per l'agitazione di dover pronunciare il fatidico sì, fin dall'inizio della settimana Paolo entra in un vortice di tragicomici eventi.

    Voto medio del prodotto:  3 (3 di 5 su 2 recensioni)

    3 Sette giorni alle nozze

    | leggi tutte le sue recensioni

    Quando manca una settimana alle nozze tra lui (il brillante Fabio De Luigi) e lei (l'affascinante Cristiana Capotondi), al promesso sposocapitano diverse disavventure. La visita ai futuri suoceri (due ispiratissimi Monica Guerritore e Antonio Catania) è un pezzo di bravura, ricca di nonsense e allegria, che si farà ricordare a lungo. Film molto divertente, in cui fa capolino anche un Alessandro Siani in grande forma. E il padre di De Luigi, che si presenta con la "fidanzata" Arisa, dove vogliamo collocarlo? Bravissimi anche loro, s'intende, e senz'altro molto molto "originali".

    Ritieni utile questa recensione? SI NO

    3 Genovesi

    | leggi tutte le sue recensioni

    Il film - a mio parere- scorre abbastanza, ogni tanto c'è qualche bella battuta e si crea una bella situazione di comicità. Gli attori sono bravi alcuni bravissimi ma sembra che stiano recitando tanto per farlo e di questo il film ne risente specialmente nelle scene di routine. In ogni caso vale i 7 euro del biglietto

    Ritieni utile questa recensione? SI NO