Inferno

Regia di Dario Argento

  • Prezzo: € 7.90
Spedizione a 1€ sopra i 25 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
3.5
Prodotto non disponibile

Dettagli del prodotto

  • Ean: 8010312072963
  • Supporto: Dvd
  • Produttore: Warner Home Video
  • Genere: Horror
  • Regia: Dario Argento
  • Contenuti extra: trailers
  • Lingue: Inglese,Italiano
  • Colori: Colori
  • Anno di produzione: 1980
  • Area: Area 2 (Europa/Giappone)
  • Durata: 100'
  • Vietato: 14 anni
  • Origine: Italia
  • Sottotitoli: Inglese,Italiano
  • Formato Audio: Dolby Digital 1.0 - mono
  • Sistema: PAL
  • Nazione: Italia

Contenuto

Rose e suo fratello Mark vivono rispettivamente a New York e Roma. Un giorno Rose compra un vecchio libro da un antiquario, un libro che parla delle tre madri per cui l'architetto Varelli avrebbe costruito tre dimore: a New York, a Friburgo e a Roma. Dopo aver letto il libro, Rose si convince che negli scantinati del suo palazzo ci sia la dimora di una delle tre donne. Questa scoperta le costerà la vita. Sarà il fratello Mark a fare luce sul mistero.

Gli altri utenti hanno acquistato anche...

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.7 di 5 su 3 recensioni)

4 Bel sequel di "Suspiria"

| leggi tutte le sue recensioni

Pur non essendo all'altezza dell'originale, questo secondo capitolo della "trilogia delle Tre Madri" rimane uno dei più begli esempi di horror argentiani. Molte scene suggestive: dall'immersione nella camera allagata alla fuga dall'alchimista mostruoso all'attacco dei topi durante l'eclissi. Un po' deludente il finale. Ottima la fotografia. Partecipazioni memorabili di Eleonora Giorgi e Gabriele Lavia. La storia delle Tre Madri si concluderà dopo quasi trent'anni con "La terza madre".

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4 Mater Tenebrarum

| leggi tutte le sue recensioni

Meno raffinato e inquietante di 'Suspiria', questo secondo capitolo della trilogia argentiana delle "Tre Madri" rimane comunque un horror di notevole suggestione. Reputo la parte ambientata a Roma più efficace di quella che si svolge a New York: basti solo citare la paurosa scena in cui Rose Elliott s'immerge nell'appartamento allagato - pieno di cadaveri - per recuperare il portachiavi. Belli, nel finale, gli effetti ottici creati dal compianto Mario Bava; non esaltanti, invece, le musiche di Keith Emerson.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

3 Come perderlo?

| leggi tutte le sue recensioni

non è tra i miei preferiti del mitico Dario ma non si può ovviamente perdere questo film... qui purtroppo si nota che è un film non recente ma regala lo stesso una miriade di emozioni.

Ritieni utile questa recensione? SI NO