Soul Kitchen

Regia di Fatih Akin

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 7.99
  • Prezzo scontato: € 5.59
  • Sconto: € 2.40 (30%)
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
3.5
Spedito normalmente in 10/15 giorni lavorativi (difficile reperibilità)
Consegna prevista dopo Natale In ritardo con i regali? Scopri i nostri Buoni Regalo da stampare o da inviare per e-mail.

Dettagli del prodotto

Contenuto

Zinos, giovane proprietario del ristorante Soul Kitchen, sta attraversando un periodo sfortunato. Nadine, la sua ragazza, si e trasferita a Shangai, i suoi clienti abituali boicottano il nuovo chef e ha problemi alla schiena. La situazione sembra migliorare quando un giro giusto di persone abbraccia la sua nuova filosofia culinaria, ma non gli basta. Decide di volare in Cina per raggiungere Nadine, affidando il ristorante al fratello Illias, ex detenuto. Entrambe le decisioni si riveleranno catastrofiche...

Altri utenti hanno acquistato anche:

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Soul Kitchen e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.6 di 5 su 9 recensioni)

5.0 Meraviglioso e divertentissimo

Fatih Akin, apprezzato regista de "La sposa turca" realizza un film estroso ed originale. Scordatevi le commedie all'italiana, semplici e spesso volgarotte come i cinepanettoni, qui si ride di gusto e con intelligenza. E' l'ironia e l'intreccio delle situazioni a farla da padrona, condita da un buon ritmo e da interpreti nuovi (per noi italiani) e bravi.
Soul kitchen ovvero "cibo dell'anima" riempie la bocca di risate, le orecchie di musica ed il cuore di allegria.
Vedetevi anche i film precedenti!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 La cucina dell'anima

Un giovane di origine greca gestisce un ristorante di basso livello ad Amburgo. Ha problemi di denaro, ma anche di salute, così è costretto ad assumere un aiuto in cucina. La scelta ricade su uno chef bizzarro... Riuscirà a risollevare le sorti del locale?
Tra cucina e musica si dipana una divertente commedia multietnica che nulla ha da invidiare a Hollywood.
Consigliato a: chi ama la buona tavola.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

2.0 Allegria multietinica

Le vicissitudini di un giovane greco che cerca di far sopravvivere il suo ristorante in una Amburgo multietnica.
La parte migliore è probabilmente la galleria di improbabili collaboratori del protagonista, molto carina la colonna sonora, quel che resta sono 90 minuti di sorrisi senza particolari spunti.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Commedia, cucina e relax

Un buon film tedesco. Una commedia che fa ben passare un paio di ore in pieno relax con un film che esce dagli stereotipi della commedia americana. Da Vedere.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Piacevolissima commedia

Ci sono quei film che ti fanno stare bene, no? ebbene questo soul kitchen del tedesco-turco Akin fa parte di questa rara categoria. Da cogliere al volo

Ritieni utile questa recensione? SI NO

3.0 Grande cucina e gradevole commedia.

Movimentato, brillante, originale e con ottima musica. Non il solito film, non la solita ambientazione. Alcune gag sono davvero spassose, altre un tantino volgari. La parte migliore è la haute cuisine del pazzo cuoco/lanciatore di coltelli. Basta con gli hamburger e i tranci di pizza! Cibo per l'anima è quello che ci serve.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

3.0 cucina e dintorni

Un film spassoso, dalla trama originale e personaggi molto caratterizzati. Amburgo fa da sfondo a questa storia di cibo, amore, amicizia, mescolanza delle culture e cucina. Azzeccata la scelta musicale

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 che tocco

Il regista de la sposa turca mi ha piacevolemnte sorpreso. Passare da un dramma di buon livello ad una commedia di buon livello non deve essere per nulla facile.
La bellezza del film sta tutta nelle situazioni ironiche e nella presenza di molti personaggi fuori dagli schemi.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

2.0 Ma dove l'hanno lasciata, l'anima?

Soul Kitchen è una commedia che parte in sordina, fa un piccolo balzo nel mezzo, ma scivola nel finale quando pur ci sono le basi, seppur fragili, per una ripresa: situazioni già viste, personaggi/macchiette ed episodi che poco si sposano col resto...vuoe essere il nuovo "cibo per l'anima"...ma dimmi cosa mangi, e ti dirò chi sei...

Ritieni utile questa recensione? SI NO