Il ritmo del successo

Regia di Nicholas Hytner

  • Prezzo: € 7.99
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.0
Prodotto non disponibile

Dettagli del prodotto

Contenuto

Alcuni giovani frequentano l'American Ballet, nella speranza di riuscere a sfondare nel mondo della danza. La vita non ammette prove.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0 per gli amanti del genere, un film da scoprire!

Film molto meno conosciuto rispetto a molti altri sempre incentrati su vicende di ballerini allievi in una prestigiosa accademia di danza (in questo caso l'American Ballet), ma a mio parere altrettanto meritevole! Come altre pellicole dello stesso genere il film tende a focalizzarsi su ansie, paranoie, successi e insuccessi, gioie e dolori di un gruppo di aspiranti ballerini dell'American Ballet Company: la trama segue un intero anno nella scuola, dall'ingresso tramite severe audizioni allo spettacolo finale, nel quale le migliori accademie del Paese sceglieranno le loro nuove "reclute". Assistiamo alle prime difficoltà della protagonista Jodie (che a dispetto dell'enorme passione per la danza dovrà affrontare i pregiudizi dei suoi insegnanti, concentrati solo sui difetti del suo fisico), all'indisposizione volontaria di Maureen, la migliore allieva della scuola (inizialmente ossessionata solo dal suo peso e concentrata solo sulle lezioni, incapace di avere una vita lontana dalla sbarra, fino a capire che forse, nonostante le sue doti, non è la danza la strada per la sua felicità), alla ribelle Eva -la stessa Zoë Saldaña di "Avatar"- talentuosa ma dal carattere impossibile e spesso in conflitto con gli insegnanti... Il desiderio comune di dare il massimo e dimostrare a se stessi di valere, a volte accompagnato da una voglia contraria di evadere da quella rigidità propria dell'accademia (vedremo la protagonista partecipare a una lezione di danza moderna in un’altra scuola, durante la quale scocca finalmente la scintilla con quel Cooper Nielson, coreografo e ballerino di fama internazionale, con il quale si instaurerà una storia).
Dal punto di vista tecnico niente da reclamare: viene dato abbastanza spazio alla parte pratica, thumbs up per tutte le coreografie. La scelta dei brani della colonna sonora è a mio parere ottima e, sebbene il finale sia alquanto scontato, vale la pena gustarsi questo film anche solo per le singole esibizioni: quelle su celebri pezzi di repertorio classico quanto quelle originali, in cui si ammira un'eccellente mescolanza di generi e una verve più modern. Infatti, voto 10 al saggio finale!

Ritieni utile questa recensione? SI NO