Il nemico alle porte (Blu-ray)

Regia di Jean-Jacques Annaud

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 12.99
  • Prezzo scontato: € 12.73
  • Sconto: € 0.26 (2%)
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
5.0
Spedito normalmente in 2/3 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

Contenuto

Durante la battaglia di Stalingrado, un celebre cecchino russo uccide un nemico alla volta, finché i tedeschi non decidono di inviare il loro migliore tiratore scelto. Inizia così una guerra personale tra i due pazienti e metodici uomini.

Comprali insieme:

Gli utenti che comprano Il nemico alle porte (Blu-ray) acquistano anche Lo Hobbit. La battaglia delle cinque armate 3D (2 Blu-ray) Regia di Peter Jackson € 12.49
Il nemico alle porte (Blu-ray)
aggiungi
Lo Hobbit. La battaglia delle cinque armate 3D (2 Blu-ray)
aggiungi
€ 25.22

Prodotti correlati:

Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 1 recensione)

5.0 Storia e leggenda

Sembrerebbe essere la storia del più grande cecchino militare, l'americano Vassili Zaitsev, anche se Kyle, il cecchino di cui si narrano le vicende, pur avendo colpito centinaia di bersagli non ha cambiato le sorti di una guerra, la seconda guerra mondiale, a differenza di Vassili Zaitsev che con la sua precisione ha contribuito a portare il proprio paese alla vittoria contro il nazismo dopo la missione "Terra bruciata" che ha impedito l'imminente invasione totale del nazismo, che sembrava alle porte.
L'americano Ed Harris interpreta bene il ruolo del nazifuciliere che cattura schiere di paesi al servizio del nazismo e si mette alla ricerca de del famigerato fuciliere nemico.
Nel film compare anche la figura del finto amico giornalista che Vassili Zaitsev aveva e che faceva solo il proprio interesse, esaltando le imprese del cecchino per patriottismo senza pensare all’incolumità del cecchino, e che poi ne sparlava in privato per interessi personali, perché lui non aveva conquistato niente, e perché la bella... stravedeva per Zaitsev .
I nemici nemici cominciano così a mettere taglie trappole e tagliole per catturare Zaitsev, che però gioca di astuzia e, nascosto tra i cadaveri, aspetta circondato dall'orrore della guerra, facendo quello che un popolo invaso dai peggiori nemici s'aspetta da lui. Zaitsev sa d'essere dalla parte giusta della storia e di dover impedire ai nazisti di attaccare e invadere un terreno solo perché una mattina si sono alzati con questa idea malsana.
Zaitsev, con le sue stelle e le medaglie conferite alla divisa, incarna la figura, inarrivabile, del mito.

Ritieni utile questa recensione? SI NO