Miseria e nobiltà

Regia di Mario Mattoli

  • Prezzo: € 9.99
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
5.0
Prodotto non disponibile

Dettagli del prodotto

Contenuto

Due giovani di diversa estrazione sociale per potersi sposare fanno in modo che il giovane si presenti a casa della ragazza con falsi parenti. Rifacimento di "Miseria e nobiltà" 1914.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  5.0 (4.8 di 5 su 5 recensioni)

5.0 Divertente

Un classico tra i film del grande e indimenticabile Totò! Divertente e piacevole da seguire. La storia si basa su equivoci e simpatici imprevisti. Nel film compare una giovanissima ma già bravissima Sophia Loren. Adatto a tutta la famiglia. Un film che con piacere si rivede anche più volte.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Indimenticabile

Un film indimenticabile, sicuramente il più bello e profondo tra tutti quelli interpretati dal grande Totò: stupenda la scena della tavola imbandita, quando tutta la famiglia salta sul tavolo per accaparrarsi un po' di cibo e Totò inizia a ballare la tarantella con gli spaghetti!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Istruttivo e divertente

Totò, la Loren, Croccolo... Film come questi invogliano le famiglie a spegnere il televisore e a ritrovare il gusto di una comicità sana, magari un po' retrò, ma che porta insegnamenti profondi. La differenza di classe, il fingersi ciò che non si è per perseguire uno scopo, seppur tenero come l'amore, la vera fame, vengono mostrati con un sorriso, ma mostrano ai figlioli cosa accadeva in Italia solo qualche decennio fa.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Fortissimo

Totò con le sue battute, le sue gag, i suoi equivoci è sempre unico; in questo film è affianato da tutta una serie di personaggi che rendono le vicende ancora più accattivanti ( indimenticabile il bambino peppiniello con la sua cantilena " Vincenzo m'è padre a me! ) tra cui anche Sophia Loren

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Sennò, desisti!

E' in assoluto il film di Totò che preferisco. Quello che mi fa ridere fino alle lacrime. Forse perché è tratto dall'opera teatrale di Scarpetta e quindi può contare su un solido impianto narrativo dall'inizio sino alla fine. "Miseria e nobiltà" è entrato a far parte del linguaggio quotidiano, basti pensare al celebre: "Sennò, desisti! "o all'altrettanto famoso dialogo "Qua si mangia pane e veleno! " "Qua si mangia solo veleno! ". Perfetto sotto tutti i punti di vista.

Ritieni utile questa recensione? SI NO