Cristo si è fermato a Eboli

Regia di Francesco Rosi

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 9.99
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
5.0
Spedito normalmente in 2/3 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

Contenuto

Nel 1930 il regime fascista esilia Carlo, intellettuale torinese, medico e scrittore antifascista, ad Eboli, un paesino sperduto della Lucania. Durante la sua permanenza instaura rapporti di amicizia e di simpatia con gli abitanti del luogo.

Comprali insieme:

Gli utenti che comprano Cristo si è fermato a Eboli acquistano anche Padre padrone Regia di Paolo Taviani € 6.90
Cristo si è fermato a Eboli
aggiungi
Padre padrone
aggiungi
€ 16.89

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.8 di 5 su 4 recensioni)

4.0 Grande Volonté

Il volto del grande e mai troppo rimpianto Gian Maria Volonté ha segnato indelebilmente una stagione indimenticabile del cinema italiano. In questa pellicola ritroviamo l'impegno, il realismo e la dimensione sociale di quel cinema che raccolse la straordinaria eredità del Neorealismo. Un'Italia antica e trascurata dalla quale emerge l'essenza stessa della vita.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Cristo si è fermato a Eboli

Un grande regista italiano, il regista dell'impegno, Francesco Rosi affronta il no-fiction novel di Carlo Levi, medico torinese che fu mandato in esilio durante il fascismo in un piccolo paese lucano. Pian piano Levi si affeziona sempre più alla povera gente lucana che vive in condizioni di estrema povertà, fuori dalla storia ufficiale. Come sempre, un meraviglioso Gian Maria Volontè.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Specchio di una epoca molto "nera"!

L'incontro tra un regista dello stampo di Francesco Rosi e un attore di raro talento qual'era Gian Maria Volontè non poteva non far nascere un film di così grande livello com'è appunto "Cristo si è fermato a Eboli", tanto da mettere in secondo piano il romanzo da cui è tratto.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Cristo si è fermato a Eboli (Rosi)

Dall'omonimo romanzo di Carlo Levi, una trasposizione cinematografica magistrale con un eccelso Volonté e una Basilicata come sempre sofferente e dimenticata. Rosi è un maestro del cinema.

Ritieni utile questa recensione? SI NO