La solitudine dei numeri primi

Regia di Saverio Costanzo

  • Prezzo: € 9.99
Spedizione a 1€ sopra i 25 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
2.0
Prodotto non disponibile

Dettagli del prodotto

Contenuto

Alice è una bambina obbligata dal padre a frequentare la scuola di sci. È una mattina di nebbia fitta, lei non ha voglia, cerca di scendere, ma finisce fuori pista spezzandosi una gamba. Resta sola, incapace di muoversi, al fondo di un canale innevato. Mattia è un bambino molto intelligente, ma ha una gemella, Michela, ritardata. La presenza di Michela umilia Mattia di fronte ai suoi coetanei e per questo, la prima volta che un compagno di classe li invita entrambi alla sua festa, Mattia abbandona Michela nel parco, con la promessa che tornerà presto da lei. Questi due episodi, con le loro conseguenze irreversibili, saranno il marchio impresso a fuoco nelle vite di Alice e Mattia, adolescenti, giovani e infine adulti. Le loro esistenze si incroceranno, e si scopriranno strettamente uniti, eppure invincibilmente divisi. Come quei numeri speciali, che i matematici chiamano "primi gemelli": due numeri primi vicini ma mai abbastanza per toccarsi davvero.

Voto medio del prodotto:  2.0 (1.8 di 5 su 19 recensioni)

1.0 La solitudine dei numeri primi

| leggi tutte le sue recensioni

Non vorrei sembrare troppo severa nell'assegnare il minimo a questo film però sinceramente l'ho trovato davvero molto pesante, molto lento e molto, molto noioso, confuso, mal spiegato e anche abbastanza mal recitato. A differenza del libro, che non mi era dispiaciuto leggere, trovo che il film perda moltissimo, non si capisce niente e su tutto grava una pesantezza degna di una bella indigestione o di una bella influenza con tanto di febbre altissima... Non credo che salterei di gioia se qualcuno me lo facesse rivedere.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

2.0 Sconsigliato

| leggi tutte le sue recensioni

Ammetto subito di non essere riuscita a terminare la visione del film... Noioso, kitsch e pretenzioso... Il libro onestamente mi era sembrato originale e tutto sommato piacevole ma la trasposizione cinematografica rende tutto piatto e incolore. Decisamente sconsigliato soprattutto a chi ha letto il libro

Ritieni utile questa recensione? SI NO

2.0 Meglio il libro

| leggi tutte le sue recensioni

Premetto che il libro non mi è piaciuto molto. Il film mi è piaciuto ancora meno. Si tratta della storia di due "numeri primi", un uomo e una donna che dalla vita hanno avuto solo dolori. Il primo è un ricercatore affermato ma senza una vita sociale, la seconda una aspirante fotografa con una separazione alle spalle e un rapporto difficile con l'alimentazione. Il tutto in un incredibile numero di flash back che confondono chi non ha letto il libro.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

3.0 Pesante

| leggi tutte le sue recensioni

Un film molto appassionante. E' un dramma coi contorni dell'horror movie che narra le esistenze di Mattia e Alice che subiscono le gravi ripercussioni dei loro scossoni infantili. La trama rende molto bene l'idea dei binari paralleli lungo i quali scorrono le loro esistenze, ed è notevolmente incalzante. Consigliato ad un pubblico adulto

Ritieni utile questa recensione? SI NO

2.0 Inconcludente

| leggi tutte le sue recensioni

Se gia' il libro mi aveva lasciato non del tutto convinta, il film e' proprio deludente. Brutta regia, brutta musica, attori allampanati, la stoaria salta da un anno all'altro creando solo confusione. Il libro, che gia' non e' un capolavoro e ritengo sopravvalutato, e' comunque piu' fluido e contiene piu' sostanza. Un film asettico.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su La solitudine dei numeri primi (19)