Tutte le recensioni di T.ILARIA

Vedi la classifica degli opinionisti
Jenny la tennista. Vol. 1Jenny la tennista. Vol. 1
Regia di Osamu Dezaki - Cinehollywood
  • € 6.90
5JENNY LA TENNISTA, 04-04-2012, ritenuta utile da 3 utenti su 12
« In questi primi tre episodi della serie, si fa conoscenza con Jennifer, una ragazza di 15 anni che frequenta il liceo Nishi ed è appassionata di tennis, come la sua migliore amica Maria.
La squadra del liceo è molto forte, le giocatrici più brave sono cinque tra le quali spicca Reika chiamata anche "Madama Butterfly" per la leggiadria con cui si muove sul campo.
Nella squadra maschile del liceo, si nota per bravura un ragazzo di nome Teddy, che si rivela essere anche molto gentile.
Arriva un nuovo allenatore, Jeremy, che subito deve scegliere i partecipanti al torneo regionale.
Tutti si aspettano che vengano nominate le cinque migliori, invece Jeremy, dopo aver messo alla prova le giocatrici, esclude Evelyn a favore di Jenny: si scatena il putiferio, tutti pensano che ci sia sotto qualcosa, proliferano invidie e maldicenze.
Solo Reika e Teddy sono convinti che, se l'allenatore l'ha scelta, è perché vede in lei qualcosa di speciale.
Inizia il torneo e Jenny è la peggiore sul campo; non si sa però come finisce la partita, perché il terzo episodio termina con la nostra eroina che cade a causa di un dolore alla gamba. »
Barbie. L'accademia per principesseBarbie. L'accademia per principesse
Universal Pictures
  • € 5.75
5Principesse, 20-03-2012, ritenuta utile da 10 utenti su 22
« Blair è una ragazza normale che fa la cameriera per mantenere la mamma ammalata e la sorellina.
Proprio la sorellina, la iscrive a sua insaputa alla accademia delle principesse, dove può accedere una ragazza del popolo estratta tra le aspiranti che ne hanno fatto richiesta.
Naturalmente viene estratto il nome di Blair.
Si scopre che è stata adottata da piccola e anche che, guarda caso, i membri della famiglia reale sono morti in un incidente stradale, proprio il giorno in cui lei è stata trovata in una cesta, fuori dalla porta di casa...
Infatti lei è proprio Sofia, la principessa perduta (il cane Prince l'aveva riconosciuta da subito) e la magica corona del regno mostra a tutti la sua vera identità, smascherando la cattiva di turno.
Pur essendo la solita storia della principessa ritrovata, la visione di questo cartone animato è stata molto piacevole. »
ArriettyArrietty
Regia di Hiromasa Yonebayashi - Medusa Home Entertainment
  • € 14.99
5ARRIETTY, 20-02-2012, ritenuta utile da 58 utenti su 71
« Quando ho visto questo cartone animato, ho pensato subito al film "I rubacchiotti".
Ci sono varie somiglianze, ma questo va più in profondità nei sentimenti.
Arrietty è una Prendinprestito e vive sotto il pavimento di una vecchia casa con mamma e papà.
Un giorno arriva Sho, nipote della proprietaria, che deve stare a riposo per l'imminente intervento al cuore.
Il ragazzo sa che c'è un piccolo popolo nella casa, gliel'ha detto sua mamma (anche se ormai sono rimasti solo in tre, le altre famiglie sono sparite) ; così, quando vede Arietty, cerca di fare amicizia.
Pur avendo buone intenzioni, mette in difficoltà la piccola famiglia.
Molto bello il rapporto di amicizia e fiducia che nasce tra i due ragazzi e l'atteggiamento calmo e tranquillo di Sho.
Ma la legge dei Prendinprestito è chiara: se vengono scoperti dagli umani, devono cambiare casa.
Così sono costretti a traslocare.
Per Sho e Arietty è doloroso dirsi addio, ma faranno sempre parte l'una del cuore dell'altro. Molto bella la colonna sonora. »
Passengers. Mistero ad alta quotaPassengers. Mistero ad alta quota
Regia di Rodrigo Garcia - Moviemax Media Group
  • € 3.99
4Mistero, 13-02-2012, ritenuta utile da 1 utente su 5
« La storia, all'inizio, sembra normale: Clair, una psicologa, viene incaricata di seguire i dieci sopravvissuti ad un disastro aereo.
Nasce una storia d'amore con Eric, uno dei pazienti; il fatto è poco professionale, ma comunque possibile.
Tutti e dieci vengono perseguitati da alcune persone che però non si capisce se siano reali o allucinazioni.
I contorni della vicenda diventano inquietanti, quando questi pazienti iniziano a sparire misteriosamente senza che nessuno se ne accorga... Tranne lei.
Anche il suo mentore è chiaramente invischiato in questo complotto, perchè sa più cose di quelle che dice.
Alla fine si chiarirà la vicenda.
Ricorda molto il film "Il sesto senso".
Brava Anne Hathaway in questo ruolo per lei insolito. »
CasomaiCasomai
Regia di Alessandro D'Alatri - Rai Cinema - 01 Distribution
  • € 6.99
5CASOMAI, 30-01-2012, ritenuta utile da 1 utente su 5
« Un bel film che racconta di una coppia: l'incontro, l'innamoramento, il matrimonio, i figli e poi la crisi con tutte le sue conseguenze.
Vengono sottolineate le intromissioni di amici e parenti, che destabilizzano la coppia, anzichè sostenerla nella vita di ogni giorno.
Ma la colpa maggiore ce l'hanno i due sposi: tutto inizia a franare, quando ciascuno comincia a farsi i propri interessi personali, non pensando più al "noi".
Allora si allontanano e, anzichè costruire, distruggono la loro vita insieme.
Ma le cose, devono andare proprio in questo modo?
Non si può fare qualcosa per evitarlo?
Interessante l'epilogo della vicenda. »
Stanlio & Ollio. Compagni di risate (4 Dvd)Stanlio & Ollio. Compagni di risate (4 Dvd)
Regia di Fred Guiol, George Jeske, James Parrott - Cecchi Gori Home Video
  • € 49.99
4INTRAMONTABILI, 27-01-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 5
« La comicità di Stanlio e Ollio è sempre una garanzia di divertimento.
La loro lentezza nei gesti, gli sguardi prolungati, gli accenti sbagliati, tutte le buone intenzioni che finiscono sempre male (nonostante uno dei due sia più saggio dell'altro) , hanno ancora la capacità di tenere i telespettatori incollati allo schermo.
Adatti a momenti spensierati. »
Il bambino con il pigiama a righeIl bambino con il pigiama a righe
Regia di Mark Herman - Eagle Pictures
  • € 9.99
5BAMBINI, 26-01-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 6
« Bruno è figlio di un ufficiale delle SS; la sua innocenza lo porta a ritenere che il campo di concentramento vicino alla casa dove si è trasferito con la famiglia, sia una fattoria.
Un luogo singolare dove bruciano qualcosa che puzza davvero tanto ed è abitata da strane persone che stanno tutto il giorno in pigiama.
Inoltre è circondata da filo spinato per non far scappare gli animali, ma gli animali non si vedono mai...
Questo bambino non vede grandi differenze fra sé ed un coetaneo al di là del filo spinato di cui diventa presto amico.
Bruno fa tante domande agli adulti, vuol capire cosa gli accade intorno; ma le riposte sono sempre evasive e vaghe.
Così lui esplora da solo, impara, capisce tante cose, forse troppe, fino a restare intrappolato nella logica distruttrice di cui è promotore anche suo padre.
E' impressionante il cambiamento della sorella di Bruno, di anni 12: all'inizio del film prega per la sua famiglia, poi indottrinata e plagiata da un insegnante del regime, butta le bambole in cantina e appende in camera il poster di Hitler.
La mamma poveretta, non capisce subito quale sia il nuovo lavoro del marito; quando arriva la consapevolezza, non può fare altro che dissentire passivamente diventando triste e apatica. »
Primavera, estate, autunno, inverno... e ancora primaveraPrimavera, estate, autunno, inverno... e ancora primavera
Regia di Kim Ki-Duk - CG Entertainment
  • € 12.99
2STAGIONI, 26-01-2012, ritenuta utile da 1 utente su 4
« Questa parabola Zen, mi è piaciuta sì e no (più no che sì) .
Narra lo scorrere delle stagioni in un tranquillo tempietto in mezzo al lago, dove vivono il maestro e l'allievo.
Il tempio, all'interno, ha delle stanzette che non sono divise fisicamente dalle pareti, ma hanno porte che mettono in comunicazione gli ambienti e vengono usate regolarmente per passare da una parte all'altra; l'ho trovato singolare.
L'uomo invecchia, il bambino cresce e conosce l'amore, la passione, l'odio, il pentimento, il perdono.
Poi una primavera, tutto ricomincia.
I dialoghi sono essenziali (praticamente inesistenti) , è solo da guardare.
Molto bella la figura del maestro che trasmette calma, pazienza e pace.
Vede gli errori dell'allievo, se ne dispiace e lo corregge ma non si arrabbia.
Lo lascia libero di fare le proprio scelte, senza mai obbligarlo a seguire ciò che è bene.
Comunque non lo guarderei una seconda volta. »
La voce nella tempestaLa voce nella tempesta
Regia di William Wyler - Kinos
  • € 7.99
3CIME TEMPESTOSE, 24-01-2012, ritenuta utile da 1 utente su 4
« Film in bianco e nero tratto dall'omonimo romanzo di Emily Bronte.
L'atmosfera non è così cupa come nel libro e la sete di vendetta di Heathcliff risulta meno devastante; sicuramente non viene mostrata tutta la sua crudeltà, anche grazie all'eliminazione totale dei figli dei tre "fratelli".
Così la fine, non racconta come il libro il riscatto della progenie, ma la pace che trovano le anime di Catherine ed Heatcliff, finalmente insieme per l'eternità.
C'è quasi una vena di romanticismo, in una storia che di romantico non ha proprio nulla
L'atmosfera è meno soffocante di quella del libro, ma comunque molto triste.
Ho apprezzato David Niven nei panni di Edgar. »
Les Choristes. I ragazzi del coroLes Choristes. I ragazzi del coro
Regia di Christophe Barratier - Terminal Video
  • € 9.39
    € 9.99
    Risparmi € 0.60 (6%)
5I RAGAZZI DEL CORO, 24-01-2012, ritenuta utile da 1 utente su 4
« Un altro bel film che tratta il tema dell'educazione.
Mathieu trova un posto come insegnante nell'istituto di correzione per minori "Fondo dello stagno".
Subito cerca il dialogo con i ragazzi che gli sono affidati.
Poi fa di loro dei coristi e li affascina con la bellezza del canto e della musica.
In questo modo imparano a seguire una guida, stare insieme, rispettarsi.
L'estetica (la bellezza) tocca il cuore dei ragazzi e li cambia molto più dell'etica (le regole) , che, prima dell'arrivo di Mathieu, era l'unica logica dell'istituto: azione e reazione.
I suoi metodi infastidiscono il direttore (soprattutto intralciano i suoi interessi) che alla fine riesce a licenziarlo.
Mathieu se ne va arricchito di una paternità spirituale e non solo.
Molto bella la colonna sonora, realizzata appositamente per il film. »
Vai alla pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 > »