Rambo: The Videogame

per Playstation 3 - Reef Entertainment Ltd

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 39.99
  • Prezzo scontato: € 33.99
  • Sconto: € 6.00 (15%)
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
1.0
Disponibilità immediata solo 1pz.
Ordina entro 7 ore e 11 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo martedì 21 febbraio   Scopri come

Dettagli del prodotto

Contenuto

Rambo: The Videogame è uno sparatutto in prima persona basato sui personaggi e le storie dei primi tre film della saga di Rambo. Nel gioco si vestiranno i panni del famoso reduce John Rambo che affronterà le avversità delle prime tre pellicole. Il gameplay comprende sparatorie, uccisioni stealth, demolizioni, azioni col coltello e molto altro ancora. Saranno presenti terreni distruttibili, basi chiuse e la fisica Ragdoll per fornire l'alta qualità adatta all'azione dei film. Le azioni del videogioco si svolgono nelle stesse ambientazioni dei tre film, tra cui la cittadina di Hope, le foreste del Vietnam ed il paesaggio afgano.

Voto medio del prodotto:  1.0 (1 di 5 su 1 recensione)

1.0 John Rambo è morto!

| leggi tutte le sue recensioni

Quando uscì la notizia, ormai un anno fa, di un nuovo gioco sulla saga di Rambo, i fan si sono accaniti come non mai, generando un folle hype su un titolo di cui, francamente, si sapeva poco e nulla. Si può immaginare lo sbigottimento del pubblico quando si è scoperto che si trattava di un semplice shooter su binari, (alla Time Crisis, per farsi un'idea). Di per sé non ci sarebbe molto di negativo: il genere presenta alcune opere eccezionali, come il citato TC o il sempre buono The House of the Dead, ma "Rambo: The Videogame" non ha NULLA a che fare con questi titoli.
Il comparto grafico è pessimo, con texture in bassissima definizione e bug visivi orribili; male il sonoro (soprattutto le armi), pessima la giocabilità, ancor peggio il multiplayer co-op.
Detto di grafica e sonoro, vediamo il gameplay: il sistema di coperture è pessimo, e in alcuni frangenti non esistono proprio, il che significa che saremo esposti al fuoco nemico a prescindere. Questo, unito a una meccanica di ricarica rapida stile "Gears of War" poco precisa, porta il giocatore a morire per colpe non sue. Alcuni livelli inoltre altro non sono che semplici QTE a oltranza scriptati.
Il multiplayer lascia basiti: vedremo infatti due mirini nello schermo e una sola arma, cosa che rende il tutto confusionario (soprattutto nell'uso dell'arco) e assurdo. Un gioco pessimo, fatto solo per approfittare del fascino del berretto verde più bad-ass del grande schermo.

Ritieni utile questa recensione? SI NO