I vinti non dimenticano. I crimini ignorati della nostra guerra civile

    I vinti non dimenticano. I crimini ignorati della nostra guerra civile

    Giampaolo Pansa

    Aggiungi al carrello
    • Prezzo: € 3.90
    • Prezzo scontato: € 1.95
    • Sconto: € 1.95 (50%)
    Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
    Voto medio del prodotto:
    1.0
    Spedito normalmente in 2/3 giorni lavorativi
    RACCOGLI BEENZ E RICEVI FANTASTICI PREMI!
    Acquistando questo prodotto raccogli 2 beenz o più. Scopri come

    Dettagli del libri -55%

    • Titolo: I vinti non dimenticano. I crimini ignorati della nostra guerra civile
    • Autore: Giampaolo Pansa
    • Editore: Rizzoli
    • Collana: Rizzoli best
    • Data di Pubblicazione: Ottobre 2010
    • ISBN: 8817041157
    • ISBN-13: 9788817041157
    • Pagine: 466
    • Reparto: Storia
    • Formato: rilegato

    Contenuto

    "Quando pubblicai Il sangue dei vinti nell'ottobre 2003, venni linciato dalle sinistre. Tre anni dopo, nel 2006, per l'uscita di un altro mio lavoro revisionista, La grande bugia, fui aggredito a Reggio Emilia da una squadra di postcomunisti violenti. PerchÚ i nipoti dei trinariciuti dipinti da Giovanni Guareschi mi inseguivano? I motivi erano soprattutto due. Avevo dato voce ai fascisti, obbligati dai vincitori a un lungo silenzio. E avevo posto il problema del Pci e del suo obiettivo nella guerra civile: fare dell'Italia un paese satellite dell'Unione sovietica. Oggi l'Urss non esiste pi¨, anche il Pci Ŕ scomparso. Eppure le sinistre continuano a non accettare che si parli delle pulsioni autoritarie dei comunisti italiani e del loro legame con Mosca. E per sfida che nei Vinti non dimenticano ho scritto le pagine che mi ero lasciato alle spalle. L'occupazione jugoslava di Trieste, Gorizia e Fiume, guidata dal servizio segreto di Tito, con migliaia di deportati scomparsi nel nulla. La sorte delle donne fasciste, stuprate e poi soppresse. Le uccisioni di comandanti partigiani e di politici socialisti e democristiani che si opponevano al predominio comunista. La veritÓ Ŕ sempre una chimera. Ma non si pu˛ cercarla quando si Ŕ accecati dalla faziositÓ politica. Nei Vinti non dimenticano ho rifiutato ancora una volta la storia inquinata dall'ideologia. Questo mi fa sentire un uomo libero, come lo sono i miei lettori." (G. Pansa)

    In sintesi

    Le storie inedite di sangue e violenza che completano e concludono "Il sangue dei vinti", uscito nel 2003. Questo nuovo libro parte dalle vicende di molte zone dell'Italia centrale e del nord, da quelle di Ancona, di Firenze con i suoi cecchini fascisti, di Siena con gli stupri dei marocchini francesi, di Grosseto, Prato, Pistoia e Lucca. Si passa poi a Trieste, a Gorizia, a Fiume ed ai servizi segreti di Tito e al ruolo che ebbero nelle deportazioni naziste del 1945; ognuna di queste storie rivelerÓ al suo lettore un lato sconosciuto del nostro dopoguerra e presenterÓ un personaggio, molti dei quali femminili. Dalle pagine del libro affiorano le voci dei parenti delle vittime e la pietÓ umana di un grande scrittore.

    Comprali insieme:

    Gli utenti che comprano I vinti non dimenticano. I crimini ignorati della nostra guerra civile acquistano anche La guerra dei nostri nonni Aldo Cazzullo € 14.45
    I vinti non dimenticano. I crimini ignorati della nostra guerra civile
    aggiungi
    La guerra dei nostri nonni
    aggiungi
    € 16.40

    Commenti degli utenti


    Scrivi un nuovo commento su I vinti non dimenticano. I crimini ignorati della nostra guerra civile e condividi la tua opinione con altri utenti.

    Voto medio del prodotto:  1.0 (1 di 5 su 1 recensione)

    1.0 Zitto

    Questo scrittore che giÓ apprezzavo poco quando era di sinistra e scriveva per l'Espresso, da quando Ŕ diventato un saccente servitore del potere mi fa proprio... Non lo dico altrimenti non mi pubblicate la recensione

    Ritieni utile questo commento? SI | NO