Pelle di leopardo

    Pelle di leopardo

    Tiziano Terzani

    • Prezzo: € 10.00
    Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
    Voto medio del prodotto:
    4.0
    Prodotto momentaneamente non disponibile
    Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
     

    Dettagli del libro

    Contenuto

    Quando, nel 1972, Tiziano Terzani arrivò in Vietnam, era un giovane corrispondente "ottimista, sorridente e speranzoso". Consegnò la propria esperienza di testimone della guerra al diario che l'anno dopo apparve col titolo di "Pelle di leopardo". Si ritrovò di nuovo in Vietnam nel 1975, e fu uno dei pochissimi giornalisti occidentali testimoni della liberazione di Saigon. "Giai Phong!", pubblicato nel 1976, ricostruisce i retroscena diplomatici e di guerra di quei mesi febbrili. Riproposti insieme, con una nuova introduzione dell'autore, i due libri, scritti letteralmente tra due fuochi, descrivono non solo le battaglie e gli orizzonti della guerra, ma anche la sofferenza delle popolazioni civili, il cambiamento materiale e morale dopo la fine degli scontri, tra fabbriche e chiese, rancori e perdoni. Appassionante resoconto di un viaggiatore instancabile, testimonianza preziosa per capire il passato, documento ormai storico, che va oltre la guerra, il tempo ci riconsegna queste pagine nella loro intatta verità e bellezza, come accade soltanto ai veri scrittori.

    Comprali insieme:

    Gli utenti che comprano Pelle di leopardo acquistano anche Fantasmi. Dispacci dalla Cambogia Tiziano Terzani € 17.67
    Pelle di leopardo
    aggiungi
    Fantasmi. Dispacci dalla Cambogia
    aggiungi
    € 27.67

    Forse ti potrebbe interessare anche:

    Commenti degli utenti


    Scrivi un nuovo commento su Pelle di leopardo e condividi la tua opinione con altri utenti.

    Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

    4.0 Un documento straordinario

    1972: la guerra in Vietnam è in pieno svolgimento (anche se l'anno successivo interverrà, se non la pace, una tregua e l'abbandono del Vietnam da parte americana). Terzani è là, a documentare in presa più che diretta gli avvenimenti e l'incredibile stupidità-inutilità della guerra americana. 1975: avviene quello che era scritto, Saigon è conquistata quasi senza colpo ferire dai Vietnamiti del Nord e dai Vietcong del Sud, avviene l'inevitabile riunificazione e Terzani è ancora là, unico o quasi giornalista occidentale presente. Per chi immagina Terzani come un semplice novellatore, magari amante un po' dell'esoterico, e non per quello che è stato: un giornalista-inviato davvero di razza.

    Ritieni utile questo commento? SI | NO