Volevo solo dormirle addosso

Regia di Eugenio Cappuccio

  • Prezzo: € 14.99
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.5
Prodotto non disponibile

Dettagli del prodotto

Contenuto

Marco Pressi è un giovane manager che si occupa della selezione e formazione del personale per la filiale italiana di una multinazionale. Vive con entusiasmo il suo lavoro, è stimato e benvoluto da tutti, ma un giorno i vertici della società lo convocano per prospettargli un nuovo target, inderogabile e non negoziabile: se vuole far carriera dovrà licenziare un terzo del personale in poche settimane. Se avrà successo verrà promosso con sostanziosi aumenti e bonus, in caso contrario, anche lui potrà dire addio alla carriera e forse non solo a quella. Marco accetta ma, come lo avverte un dirigente, deve mettere in conto anche il fatto che quell'incarico inevitabilmente lo trasformerà "da simpatico formatore in killer".

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 2 recensioni)

4.0 Una riduzione del personale drammatica

Tratto da un libro dell'apprezzato Massimo Lolli, ne è trasposizione abbastanza fedele. È la storia di un giovane 'in carriera' che viene incaricato di effettuare una drastica riduzione del personale nell'azienda dove egli stesso lavora. Dover licenziare (o convincere a dimettersi) i propri colleghi non è un compito facile, né praticamente né psico-moralmente. Ma tant'è: questa è la sua missione. Un film che si rivela una commedia agrodolce, con diversi spunti di riflessione importanti e con la viva rappresentazione di una società priva di scrupoli, che mette il profitto ben al di sopra della moralità. Da vedere.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Un piccolo capolavoro

Piccolo film, girato in economia, ma con le idee (anzi l'idea) ben chiare. E' il percorso evolutivo personale e professionale di un giovane rampante manager all'interno di una grande multinazionale, che, piuttosto che essere risucchiato dai meccanismi carrieristici e dall'ipocrisia interna, decide di mollare tutto, affermando così, il primato dell'UOMO sul profitto. Un film attualissimo, da far vedere a tutti quelli che pensano che la vita inizi e finisca con il lavoro.

Ritieni utile questa recensione? SI NO