Vincere

Regia di Marco Bellocchio

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 6.50
  • Prezzo scontato: € 5.26
  • Sconto: € 1.24 (19%)
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
3.5
Spedito normalmente in 2/3 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

Contenuto

Nella vita di Mussolini c'è uno scandalo segreto: una moglie e un figlio, concepito, riconosciuto e poi negato. Questo segreto ha un nome: Ida Dalser. Una donna che grida la sua verità fino alla fine, nonostante il disegno del regime di distruggere ogni traccia che la colleghi al Duce. Per il regime Ida Dalser è una minaccia, una donna da rinchiudere in un ospedale psichiatrico, dove tuttavia, incapace di sbiadire nell'ombra e forse salvarsi, continua a rivendicare il suo ruolo di moglie legittima del Duce e madre del suo primo figlio maschio Benito Albino Mussolini. Le loro due esistenze sono state cancellate dal mondo e dalla memoria.

Comprali insieme:

Gli utenti che comprano Vincere acquistano anche Quel che resta del giorno (Edizione Speciale) Regia di James Ivory € 6.89
Vincere
aggiungi
Quel che resta del giorno (Edizione Speciale)
aggiungi
€ 12.15

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Vincere e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.7 di 5 su 9 recensioni)

3.0 Non convince del tutto

Nel complesso un film interessante per certi versi, lo spunto era davvero ricco di potenzialità, il Duce e la sua ascesa sullo sfondo, una moglie e un figlio segreto e poi tutta l'atmosfera dell'epoca... Ma avendo anche dei bravi attori il film comunque non convince fino in fondo.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

3.0 Non è malaccio

Non è malaccio, soprattutto per essere una produzione italiana con attori italiani e via dicendo. Anche l'argomento è un pò pesantino e tragico. Brava, però, la Mezzogiorno.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

2.0 Deludente Bellocchio

Un deludente Bellocchio che, con in mano un film sulla figura del primo Mussolini, socialista e poi fascista, riesce ad annoiare e a mancare con un finale decente. Ottima invece la prova di Giovanna Mezzogiorno, che nei panni di Ilda Dalser - l'amante segreta di Mussolini- riesce a rendere realmente la sofferenza di una madre e di una vittima del regime.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Cinema di qualità

Straordinario film di Bellocchio; si racconta la storia (dimenticata) di Ida Dalser, moglie non riconosciuta del Duce; il suo internamento, le disperate speranze e la pazzia portatrice di morte. Un film che sovrappone il piano della grande Storia con vicende umane provinciali e dimenticate. Grandiosa interpretazione di Giovanna Mezziogiorno.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Vittoria

Marco Bellocchio riesce a racchiudere in questa pellicola un intero senso del passato, esprimendo al meglio il momento storico più importante dell'Italia del secolo scorso: la presa di potere di Benito Mussolini e la relativa ascesa. Interessante sotto ogni aspetto.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 potere e psiche

Non sopporto chi storce il muso quando sa che un film è di un regista italiano e senza neppure sapere di che si tratta sa già che tanto non gli piacerà. Bè, ecco un film che potrebbe far cambiare opinione a tutta questa gente. Ispirato alla vicenda di Ida Delser, intreccia il tema del potere alle dinamiche della psiche; la regia è degna di nota e i colori, l'uso di frasi che compaiono sullo schermo a caratteri cubitali, la scelta della musica concorrono a rendere il film un vero e proprio melodramma. Filippo Timi è impeccabile, un'espressività impressionante. E poi, è proprio bello!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Un capolavoro italiano

Un capolavoro italiano snobbatissimo dalla critica e dai festival ma giustamente molto amato dal pubblico... Struggente, intenso, cerebrale e romantico... Meravigliosi gli interpreti Giovanna Mezzogiorno e Filippo Timi.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

3.0 un bel film

Ma sicuramente non un capolavoro... In alcune parti un po' deludente... Ma comunque da vedere.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 L'ultimo Bellocchio

Film realizzato in maniera superba, meravigliose le scene all'interno del manicomio e la forza con cui si batte la protagonista per le proprie ragioni anche a costo di essere ritenuta da tutti pazza. Meno riuscti sono gli inserti documentari sul duce quando per tutto il film ha una faccia di un attore è sconclusionato mettere inserti originali per spiegare le sue posizioni e la sua scalata al potere. Non doveva più essere inquadrato ma soltanto narrato magari con la radio. Quindi buon film ma non un capolavoro come di solito ci ha abituato Bellocchio.

Ritieni utile questa recensione? SI NO