L' urlo di Chen terrorizza anche l'Occidente

Regia di Bruce Lee

  • Prezzo: € 9.90
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
5.0
Prodotto non disponibile

Dettagli del prodotto

Contenuto

Chen arriva a Roma per difendere il proprietario di un ristorante, amico dello zio. Una banda di malviventi vuole infatti trasformare il locale in una base logistica per un grosso traffico di droga.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 2 recensioni)

5.0 The best

Immagini storiche questo film è per conoscere il kung ku, ancora oggi Lee 'lancerebbe' due freccette, è molto interessante vedere se non l'avevate visto Bruce Lee a Roma, oltre alla terribile scena coi nunchuk... Come egli dominò una banda di teppisti, con armi da fuoco utilizzando solo pugni calci e freccette... Chuck clone di sè stesso, non macinò gioco, il tentativo esile d'imitazione, fu lento e fermo sulle gambe non rispose allo standard, tutte le mosse vane, fu reperito come ennesimo sponsor per il jeet kune do, per un serio film d'azione e arti marziali avrebbe potuto essere un turista spendendo un sacco di soldi, magari guardando una delle statue di Lee, meglio lasciarlo perdere, e ammirare tutte le arti marziali di Lee, col jeet kune do in grado di stendere in meno di un minuto qualunque nemico gli si portasse in una maniera o nell'altra innanzi condannandolo a fine irreversibile, a un morto a vanvera contro le arti marzali del mito.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Una favola... L'inventore del jet kune do

Cina. Lee si muove bene e prende un volo, un brodino in quell'aeroporto. Botte da orbi e freccette contro i narcos, il miglior campione di arti marziali, che spezzò Roma e il cuore del colosseo, dove giace virtualmente morto il corpo del Chuck. Non neccessita ricordare, e non bestemmio nel dirlo, che Norris segue ancora la scia della cometa di Lee, e ricordo bene il tentativo d'imitazione nello scontro terminale, non era nella media di lotta, prevedibile e fermo sulle gambe è morto per una delle regole di Lee, parliamo di un genio, corpo e spirito, col proprio stile.

Ritieni utile questa recensione? SI NO