Uomini forti. Iron Men

Regia di Steve Della Casa

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 9.99
  • Prezzo scontato: € 8.89
  • Sconto: € 1.10 (11%)
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
3.0
Spedito normalmente in 2/3 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

Contenuto

Tra il 1956 e il 1965 alcuni attori, provenienti dal culturismo, hanno interpretato oltre 150 film che hanno reso popolari in tutto il mondo le gesta di Maciste e di Ercole, film che nascevano sulla scia del grande successo dei kolossal hollywoodiani ma costavano molto meno. I nomi più famosi erano quelli di Steve Reeves (Mister universo), Gordon Mitchell e Gordon Scott, di Reg Park e degli italiani Sergio Ciani e Adriano Bellini. Partendo da immagini di repertorio e interviste il documentario ripercorre la storia e i personaggi legati al fenomeno.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 1 recensione)

3.0 Senza il peplum non ci sarebbe stato Antonioni

Documentario sul Peplum un genere che negli anni ’50/’60 ha avuto un successo clamoroso. La caratteristica principale sono le gesta dei protagonisti che rimandano alla mitologia e alla storia antica. Il richiamo però (come spiega il documentario) finiva nei titoli, perchè le vicende raccontate erano quasi sempre inventate degli autori delle sceneggiature, dei registi o dei produttori. Avveniva così, ad esempio, che accanto a Maciste comparisse clamorosamente un fratello gemello, o che Ercole si trovasse a combattere contro Zorro, giusto per citare due casi eclatanti. Ma il pubblico non ci badava e si divertiva a seguire le gesta dell’eroe positivo di turno....

Il documentario ha un accurato montaggio che mischia insieme (con grande cura di dettagli): i cinegiornali dell'epoca, il materiale di repertorio e le immagini dei film (locandine, trailer, fermoimmagine, spezzoni di film, ecc...) con le interviste realizzate appositamente (Lizzani, Maselli, Verdone, Palmara, ecc...).
Rivivono così i miti: Steve Reeves, Alan Steel, Kirk Morris, Gordon Mitchell, Gordon Scott, Reg Park, Mimmo Palmara, Brad Harris, Ed Fury, Mickey Hargitay, Richar Harrison... (spero di non aver dimenticato nessuno) tutti uomini di grande prestanza fisica e palestratissimi.
Più che un omaggio, quello del regista, è un ringraziamento ad un genere che con i suoi incassi, ha garantito lavoro, soldi e stabilità all’industria cinematografica italiana che così poteva rinvestire quei soldi e finanziare il cinema colto degli autori come Antonioni.

Ritieni utile questa recensione? SI NO