Gli uccelli

Regia di Alfred Hitchcock

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 9.99
  • Prezzo scontato: € 7.99
  • Sconto: € 2.00 (20%)
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.5
Spedito normalmente in 2/3 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

Contenuto

A San Francisco le bella Melania incontra l'avvocato Mitch Brenner. Tra i due nasce un'attrazione, trattenuta però dalla freddezza e dal formalismo di entrambi. Lei decide di raggiungerlo nella sua casa fuori città per portargli in dono due pappagallini. Appena arrivata in paese Melania viene ferita alla testa da un gabbiano. Sembra un episodio isolato ma di lì a poco stormi di uccelli iniziano ad assalire le persone. Gabbiani, passeri e corvi inspiegabilmente attaccano il paese. Il film ha avuto un seguito nel 1993.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Gli uccelli e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.7 di 5 su 10 recensioni)

5.0 Sempre bello ed avvincente, un gran classico!

Stupendo. Un film che non mi stancherei mai di vedere, con una trama ricca di tensione, paura e suspence nella quale saranno gli uccelli a far da padrone, diventando pian piano una terribile macchina da guerra rivolta contro l'uomo. E non sarà per nulla semplice sfuggirgli. Un altro, per me, capolavoro dell'ottimo Alfred Hitchcock, che non mi ha mai deluso.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Senza dubbio, un capolavoro

Da una novella di Daphne Du Maurier, Hitchcock trae un capolavoro della suspence. La maestria del regista lascia senza parole: fantastiche le scene degli assalti (con Miss Daniels che si rifugia in una cabina e assiste alla devastazione, scena memorabile) e in generale la suspence che riesce a ricreare (i corvi che si posano poco alla volta fuori della scuola, le splendide inquadrature dei volti dal basso verso l'alto, le porte che si aprono lentamente, gli uccelli apparentemente calmi ma sempre in agguato nella scena finale). Superlativa la scenografia finale dell'allontanamento da casa: un'inquadratura stupenda di un cielo tetro e nuvoloso da cui filtra un pò di luce, con migliaia di uccelli posati per terra e sopra la casa dei Brenner; mentre questi si allontanano il lunghissimo campo rimane fermo. Per quanto riguarda il significato, il film e i suoi interrogativi (perchè l'aggressività improvvisa degli uccelli?) si prestano a diverse interpretazioni che vengono però lasciate allo spettatore (Hitchcock dà solo alcuni spunti di riflessione come quando fa parlare un ubriaco che cita la Bibbia e annuncia l'Apocalisse).

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 La paura dell'ignoto

Realizzato dopo "Psycho" con la sua nuova creatura (la modella Tippi Hedren, che reciterà anche nel successivo "Marnie", futura madre di Melanie Griffith) , questo è uno dei classici del tardo Hitchcock "horror". Gli inspiegabili attacchi dei volatili sono un pretesto per costruire un perfetto teorema cinematografico sulla paura dell'ignoto. Memorabile la scena alla scuola in cui i corvi si assiepano dietro l'ignara protagonista!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Uccelli

Che film splendido è "Uccelli" e non a caso, infatti, è uno fra i più famosi del grande Alfred Hitchcock. La storia è semplice e surreale: all'improvviso tutti i volatili iniziano a comportarsi in maniera assurda fino a quando un giorno arriveranno ad attaccare in massa l'uomo...

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Un grande classico Hitchcockiano

Uno tra i più celebri film di Hitchcock e indubbiamente tra i più angoscianti. Un vero e proprio capolavoro del grande maestro, anche se non all'altezza, a mio avviso, di altri suoi film come "La donna che visse due volte" e "Psyco".

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Bellissimo

Uno dei capolavori di Alfred Hitchcock. Angosciante ma appassionante allo stesso tempo. Un classico che non tramonta mai, sempre bello da vedere.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Il regista

Alfred Hitchcock in questo film da il meglio di sè. Gli uccelli, animali di solito pacifici, in questo film diventano quasi i protagonisti cattivi da cui gli uomini cercano di scappare e difendersi. Appassionante.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Gli uccelli (Hitchcock)

liberamento tratto dall'omonimo romanzo di Daphne Du Maurier ed è forse il film più terrorizzante della storia del cinema. Terrorizzante, angoscioso, terribile. La rivolta degli uccelli è qualcosa che psicologicamente, subconsciamente segna ogni persona che vede questo film. Si può considerare l'unico film horror del regista.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 il non visto

un grandissimo film che si bassa sulla paura del non visto, dell'ignoto! Più che spaventare il film riesce ad inquietare grazuie all'uso degli uccelli che dovrebbero essere degli animali innocui

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 un classico

Uno dei film più inquietanti e angoscianti tra quelli di Hitch, un crescendo di tensione che va di pari passo con l'intensità del pericolo rappresentato dagli uccelli, misteriosamente divenuti una minaccia mortale per l'uomo. Molto belli anche gli extra, con un documentario di un'ora sulla realizzazione del film.

Ritieni utile questa recensione? SI NO