Tavole separate

Regia di Delbert Mann

  • Prezzo: € 9.99
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.0
Prodotto non disponibile

Dettagli del prodotto

Contenuto

In un albergo di una località marina, la proprietaria si preoccupa di appianare le difficoltà di comunicazione e di convivenza dei vari ospiti.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Tavole separate e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0 Incomunicabilità al Beauregard Hotel

Il Beauregard hotel è un piccolo ed elegante ostello della campagna londinese, dove le vite di 10 ospiti apparentemente diversi, si intrecciano . C'è un filo conduttore tra tutti quanti: la solitudine. Due giovani innamorati che vorrebbero trascorrere un pò di tempo assieme, senza i tanti sguardi indiscreti; un professore in pensione che fa del latino e della letteratura i suoi cavalli di battaglia; una rude e solitaria donna che da tempo ha rinunciato ai rapporti umani, per interessarsi ai suoi gialli e alle corse di cavalli; Miss Cooper (ottima Wendy Hiller, vincitrice dell'oscar come miglior attrice), l'indipendente e capace albergatrice, che tenta di appianare le difficoltà di coabitazione tra gli ospiti e che ha una relazione con uno dei suoi ospiti; il Maggiore Pollack (uno straordinario, inimitabile e imperdibile David Niven, che vinse l'oscar) ex "illustre" militare, che nasconde un inconfessabile segreto; Sibyl Railton_Bell(bravissima Deborah Kerr, nominata all'Oscar), una donna estremamemte timida e nevrastenica, oppressa da una madre snob e tiranna (divina la caratterista Gladys Cooper); una anziana signora, vecchia amica della madre di Sybil, anche lei condizionata dalle decisioni dell'anziana Miss Railton-Bell; John Malcolm, uno scrittore alcolizzato e con un passato difficile (Burt Lancaster); una bellissima e ricca donna da poco arrivata nell'ostello (Rita Hayworth), che sembra conoscere molto bene il passato del signor Malcolm. In una giornata le vite di questi personaggi cambieranno e quell'assenza di comunicatività, quella barriera invisibile tra le tavole separate del Beauregard Hotel, verrà abbattuta. Film elegante e poetico, trasgressivo e innovativo quanto basta, nominato a 7 Oscar tra cui miglior film e che non deve mancare nella videoteca di qualsiasi amante del buon cinema.

Ritieni utile questa recensione? SI NO