Star Trek. The Next Generation. Stagione 1. Parte 2 (4 Dvd)

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 19.99
  • Prezzo scontato: € 19.19
  • Sconto: € 0.80 (4%)
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
3.0
Spedito normalmente in 2/3 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

  • Ean: 8010773101424
  • Supporto: Dvd
  • Numero dischi: 4
  • Produttore: Universal Pictures
  • Genere: Serie TV
  • Attori: Patrick Stewart, Jonathan Frakes, LeVar Burton, Michael Dorn
  • Contenuti extra: schede personaggi, schede della serie
  • Lingue: Italiano, Francese, Spagnolo, Tedesco, Inglese
  • Colori: Colori
  • Anno di produzione: 1987
  • Area: Area 2 (Europa/Giappone)
  • Durata: 609'
  • Sottotitoli: Danese, Francese, Inglese, Inglese per non udenti, Italiano, Norvegese, Olandese, Spagnolo, Svedese, Tedesco
  • Formato Audio: Dolby Digital 1.0 - mono, Dolby Digital 5.1
  • Sistema: PAL
  • Nazione: Stati Uniti

Contenuto

Contiene 14 episodi della serie.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 1 recensione)

3.0 Addio, Tasha

Abbiamo qui l'episodio che vede la dipartita dal cast di Denise Crosby che interpretava il capo della sicurezza Tasha Yar, cosa che ho sempre trovato disdicevole soprattutto alla luce degli sviluppi futuri (leggi: un focus sull'inutile personaggio di Worf che, prendendo il posto della Yar, si è venuto a trovare non più ai margini come era stato fino a quel momento) , ma la volontà di andarsene da parte dell'attrice doveva essere rispettata.
Troviamo anche l'episodio "L'arsenale della libertà", che presenta un'affascinante, checché parziale, permutazione dei ruoli, con Picard che deve fungere da infermiere per la Crusher ferita, e con La Forge al comando; ma troviamo anche uno dei penosi casi di mancata valorizzazione delle femmine in ST (ne parlo più diffusamente in uno studio astrologico nel mio sito, al quale per regolamento non posso mettere il collegamento qui) , quando appunto il comando viene lasciato a Geordi e non a Deanna, all'epoca già di due gradi superiore a lui in gerarchia.
Più la stagione procede e più si sdogana (senza mai affrancarsene completamente) da quell'autoreferenzialità e da quel fare il verso a TOS che erano così evidenti all'inizio della serie.

Ritieni utile questa recensione? SI NO