Primavera, estate, autunno, inverno... e ancora primavera

Regia di Kim Ki-Duk

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 9.99
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
3.5
Spedito normalmente in 2/3 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

Contenuto

Sullo sfondo di un monastero coreano da sogno, immerso in una foresta, la vita è ritratta e fermata nel suo scorrere, che sembra seguire il ritmo delle stagioni. Un monaco bambino apprende, dall'insegnamento del Vecchio Monaco, il senso della vita (Primavera). A 17 anni conosce l'amore e il sesso (Estate). A 30, colpevole di omicidio, torna in cerca di pace ed espiazione (Autunno) e, infine, ormai vecchio, accoglie il figlio che una donna sconosciuta abbandona sulle scale del monastero (Inverno). Un monaco bambino e uno vecchio, di nuovo. Il ciclo della vita ricomincia.

Comprali insieme:

Gli utenti che comprano Primavera, estate, autunno, inverno... e ancora primavera acquistano anche 2001: odissea nello Spazio (Edizione Speciale) Regia di Stanley Kubrick € 8.18
Primavera, estate, autunno, inverno... e ancora primavera
aggiungi
2001: odissea nello Spazio (Edizione Speciale)
aggiungi
€ 18.17

Voto medio del prodotto:  3.0 (3.3 di 5 su 4 recensioni)

2.0 STAGIONI

Questa parabola Zen, mi è piaciuta sì e no (più no che sì) .
Narra lo scorrere delle stagioni in un tranquillo tempietto in mezzo al lago, dove vivono il maestro e l'allievo.
Il tempio, all'interno, ha delle stanzette che non sono divise fisicamente dalle pareti, ma hanno porte che mettono in comunicazione gli ambienti e vengono usate regolarmente per passare da una parte all'altra; l'ho trovato singolare.
L'uomo invecchia, il bambino cresce e conosce l'amore, la passione, l'odio, il pentimento, il perdono.
Poi una primavera, tutto ricomincia.
I dialoghi sono essenziali (praticamente inesistenti) , è solo da guardare.
Molto bella la figura del maestro che trasmette calma, pazienza e pace.
Vede gli errori dell'allievo, se ne dispiace e lo corregge ma non si arrabbia.
Lo lascia libero di fare le proprio scelte, senza mai obbligarlo a seguire ciò che è bene.
Comunque non lo guarderei una seconda volta.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 poetico

Luoghi stupendi e avvolti dalla natura ancora del tutto inesplorata fanno di questo film un esagerazione di bellezza e sentimento. Le stagioni passano inesorabilmente come passano anche gli anni della vita. Un film drammatico con molti spunti di riflessione.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 poetico

Bellissimo film del regista Kim Ki-Duk. Luoghi stupendi e avvolti dalla natura ancora del tutto inesplorata fanno di questo film un tripudio si bellezza e sentimento. Le stagioni passano inesorabilmente come passano anche gli anni della vita. Seguiremo la storia di un bambino adottato da un monaco buddista attraverso il tempo. Un film drammatico con molti spunti di riflessione.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

3.0 le stagioni della vita

Le stagioni dell'anno rappresentano il ciclo della vita, tutto finisce per poi rinnovarsi e ricominciare da capo il suo cammino verso il declino.
Attraverso questo film, l'autore propone una riflessione sul senso della vita e sulla natura dell'uomo, senza giudizi di valore nè una morale preconfezionata. Pochissimi dialoghi e lunghe scene di vita quotidiana.

Ritieni utile questa recensione? SI NO