Prima pagina

Regia di Billy Wilder

  • Prezzo: € 9.99
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.5
Prodotto non disponibile

Dettagli del prodotto

Contenuto

Nella sala stampa del Palazzo di Giustizia alcuni giornalisti attendono l'ora dell'esecuzione di un condannato. Un giornalista viene a salutarli perché si sposa; ma improvvisamente il condannato evade, il giornalista lo nasconde e telefona al giornale la cronaca dell'accaduto. Scopo del giornalista e del suo direttore è di montare un'esclusiva, vantando la cattura di un pericoloso assassino. Rifacimento di "Front Page" 1931.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Prima pagina e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.7 di 5 su 3 recensioni)

5.0 Divertente

Questo film mi ha fatto sempre divertire moltissimo. Il ritmo è incalzante, gag brillanti si succedono una dopo l'altra, Jack Lemmon e Walter Mattahu sono come sempre una garanzia. Il risultato è un film pieno di brio. In effetti al suo esordio ricevette una accoglienza piuttosto fredda, fu accusato di essere peggiore del film a cui si rifaceva, ma oggi, dopo parecchi anni, io continuo a trovarlo spassoso. Uno dei primi film di Susan Sarandon.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Perfetto

E' forse il più bel ritratto del mondo della stampa mai fatto, una commedia cinica e graffiante a ritmo frenetico con Lemmon e Matthau che si scambiano sguardi e battute con un affiatamento invidiabile. La giovane Susan Sarandon fa già notare la sua bellezza e bravura, mentre Billy Wilder qualche anno dopo farà il bis con "Buddy Buddy", ancora con Lemmon e Matthau e ugualmente imperdibile (uscirà mai in dvd?????).

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Intelligente e divertente

Un giornalista ha deciso di sposarsi; a mettergli i bastoni tra le ruote e il suo direttore, il quale vuole che resti a lavorare per lui e, in quella circostanza, riesca ad avere l'esclusiva degli ultimi minuti di vita di un condannato a morte mediante impiccagione. Nella vicenda si ironizza amaramente sulla professione del giornalista, quasi sempre pronto a sfruttare ogni disgrazia altrui pur di trarne vantaggio. Il film è un capolavoro, uno dei film migliori di Wilder nonché la migliore interpretazione di Lemmon e Matthau, capaci di far ridere dalla prima all'ultima battuta.

Ritieni utile questa recensione? SI NO