La prima linea

Regia di Renato De Maria

  • Prezzo: € 9.99
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.0
Prodotto non disponibile

Dettagli del prodotto

Contenuto

3 gennaio 1982. Sergio è a Venezia, dove ha messo insieme un gruppo per attaccare il carcere di Rovigo e far evadere quattro detenute tra le quali Susanna, la donna che ama e con cui ha condiviso idee e scelte politiche. Mentre il gruppo si avvicina al carcere, Sergio ricorda gli inizi della clandestinità, il passaggio alle armi e l'incontro con Susanna. Intanto la giornata del 3 gennaio volge al culmine: il gruppo è arrivato a Rovigo, all'interno del carcere Susanna e le altre attendono l'ora fissata. Un'esplosione fa saltare in aria il muro di cinta e comincia l'assalto. Susanna e Sergio si ritrovano, l'evasione è riuscita ma non tutto andrà come previsto...

Altri utenti hanno acquistato anche:

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su La prima linea e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.8 di 5 su 4 recensioni)

4.0 Un bel film su un pezzo di storia italiana

Una storia difficile da raccontare e scomoda, quella degli anni di piombo. Non solo Brigate Rosse, ma anche Prima Linea. La storia di ideali veri, traditi o presunti tali, e del prezzo da pagare per portarli avanti, in un intreccio di presunte verità storiche, responsabilità e strumentalizzazioni. La tragica storia del peso che tutti noi ci portiamo addosso, per il passato che è stato.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Il vuoto tra il piombo e il rosso sangue

Ripercorrere nel film la biografia di Sergio Segio consente di entrare in quell'enigma della storia italiana che sono stati gli anni di piombo. La storia è senza troppo clamore, piena di assurdità e contraddizioni com'è questo pezzo di tempo passato: io l'ho trovata gelida, forse per gli inserti documentaristici e in verità poco romanzata. La scelta di due attori di richiamo come Scamarcio e la Mezzogiorno avrebbe potuto far scadere il film nel celebrativo. I due infatti avrebbero potuto rendere epici o eroici questi innamorati-rossi, e invece vengono fuori due isole vuote e chiuse, due anime allo sbando, aggrapate alla stessa follia autodistruttiva. Consigliato

Ritieni utile questa recensione? SI NO

3.0 Capire gli anni di piombo

La storia dell'organizzazione armata Prima Linea raccontata in un doppio livello di flashback da uno dei suoi fondatori (interpretato da un troppo compassato Scamarcio) . Dialoghi enfatici e scontati, ma resta il merito di aver ricordato una pagina di storia italiana.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Un po' di storia...

ottima la ricostruzione storica... Bravi gli attori soprattutto un sorprendente Scamarcio...
Un film pubblicizzato poco per il valore che ha!

Ritieni utile questa recensione? SI NO