La prima cosa bella

Regia di Paolo Virzì

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 9.99
  • Prezzo scontato: € 7.09
  • Sconto: € 2.90 (29%)
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.0
Spedito normalmente in 4/5 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

Contenuto

Anna Nigiotti nel Settantuno era una giovane e bellissima mamma proclamata Miss del più popolare stabilimento balneare di Livorno, ignara di suscitare le attenzioni maliziose della popolazione maschile, i sospetti rabbiosi del marito Mario e la vergogna del primogenito Bruno. Oggi, ricoverata alle cure palliative, Anna sbalordisce i medici con la sua irresistibile e contagiosa vitalità e fa innamorare i degenti terminali. Bruno invece, ha ormai tagliato i ponti con la sua città, la sua famiglia, il suo passato. Insegna senza entusiasmo in un Istituto Alberghiero e conduce un'esistenza cocciutamente priva di affetti. Ma la sorella Valeria lo convince a venire a salutare la madre per l'ultima volta, e Bruno torna malvolentieri a Livorno. L'incontro, dopo tanti anni, con quella mamma esplosiva, ancora bella e vivacissima, che a dispetto delle prognosi mediche sembra non aver nessuna intenzione di morire, costringe Bruno a rievocare le vicissitudini familiari che aveva voluto a tutti i costi dimenticare.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  4.0 (4.1 di 5 su 27 recensioni)

4.0 Compassione

"La prima cosa bella" mostra un contrasto di emozioni e descrive gioie e dolori di una mamma e dei suoi due figli. In un vortice di ricordi entrano in gioco sentimenti nostalgici, di tristezza, rimorsi, sensi di colpa ma anche temperamento, coraggio e forza d'animo di una donna che ha vissuto per amore dei suoi figli. Le scene si muovono tra il presente e il passato, facendo riflettere lo spettatore sul fatto che ognuno di noi è, nel profondo, ciò che ha vissuto. Un film che commuove e porta lo spettatore a provare "compassione" intesa come sensazione di pathos, di coinvolgimento emotivo nei confronto dei personaggi della storia.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

2.0 La prima cosa bella

Un film intenso e toccante, con attore di discreto spessore che impreziosiscono la trama e le vicende...
In realtà mi è piaciuta poco però la recitazione della Ramazzotti, che mi sembra sempre eccessivamente impostata e poco spontanea...
Valerio Mastrandrea regala un'interpretazione davvero ben fatta, ma è il suo personaggio che io ho trovato deludente: decisamente troppo malinconico e negativo!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Che bello

Virzì mescola sapientemente commedia leggera e commedia drammatica, ci fa sorridere e ci fa piangere facendoci riflettere sul tempo che scorre e facendo leva sulla nostalgia dei tempi passati. Bravi tutti gli attori, ma straordinaria è l'interpretazione della Sandrelli che entra perfettamente nel personaggio di Anna.
Assolutamente consigliato, da non perdere.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Splendido

Un film che mi ha piacevolmente sorpresa, soprattutto ho gradito l'interpretazione della Ramazzotti, nei panni di una madre coraggiosa che sfida le false convenzioni morali e ci regala una storia ambientata in un periodo italiano ricco di fascino e belle speranze. Molto bella anche la colonna sonora, che contribuisce a rendere questa storia particolarmente commovente e preziosa.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 La prima cosa bella

Assolutamente da vedere questo film del regista livornese Paolo Virzì! Una storia commovente fino alla fine: una giovane mamma bellissima si trova a crescere i suoi due piccoli figli. Lo fa con grande difficoltà ma con i figli riesce sempre ad essere allegra, a farli divertire e non far pesare mai gli enormi sacrifici che compie.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Commedia interessante

La malattia della madre spinge un introverso professore a riallacciare i rapporti con lei e con sua sorella. La commedia di Virzì viene considerata un capolavoro che mette in evidenza una saga familiare facendo ridere e piangere senza troppi estremismi. Nel cast spiccano la straordinaria Stefania Sandrelli e Micaela Ramazzotti.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

3.0 Virzì.

Il successo di questo film è facilmente spiegabile: sa unire in un perfetto equilibrio i toni da commedia a quelli del drammatico riuscendo allo stesso tempo a farci respirare gli anni passati con sapiente effetto Amarcord alle frenesie dell'oggi. Virzì riesce quindi a confezionare un ottimo prodotto.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Sorridere alla vita.

Commedia davvero brillante ed emozionante. La prima cosa bella è la storia di una vita che retrocede dai propri ricordi fino al momento in cui bisogna confrontarsi con la realtà. Una madre diversa dalle altre che cerca lo stimolo alla propria esistenza e quella dei figli. Bruno ha un vuoto dentro: non riesce ad essere felici. I ricordi che svaniscono ci rincorrono quasi per tutta la vita. Una commedia che trasmette semplicità e originalità per le piccole e grandi cose. Un film da vedere e rivedere.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Triste ma bello

Il ritorno a Livorno di un professore a causa della malattia della madre, interpretata da Micaela Ramazzotti da giovane e poi da Stefania Sandrelli. In un continuo alternarsi fra eventi quotidiani e del passato, si narra la storia di una donna che ha dovuto combattere contro i pregiudizi ma che ha sempre cercato di dare amore ai propri figli.
Assolutamente da vedere.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Un film commovente

Un film che parla di maternità e di coraggio, quel tipo di coraggio che le donne hanno quando amano i propri figli immensamente. Un film girato a Livorno, dove fra passato e presente assistiamo alla storia di Anna, una mamma bellissima che decide di crescere i suoi figli da sola, ignorando i giudizi della gente. Questo suo carattere esuberante e orgoglioso, ha però creato una frattura insanabile con il primogenito Bruno, che ora a distanza di anni deve trovare il coraggio di perdonare e di conoscere veramente sua madre, prima che sia troppo tardi.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 La prima cosa bella

Una madre dal carattere estroso che cerca di fare tutto quanto è in suo potere per sostenere i figli, con una tragica allegria e un comportamento senza inibizioni che li rende degli insicuri e degli emarginati sociali. Solo alla fine della vita di lei si renderanno conto dell'amore che reggeva il loro rapporto.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Un film bello

Un film italiano piacevole, girato con molto sentimento e raccontato attraverso una narrazione fluida, commovente e profonda. La storia di Anna mi ha commossa moltissimo, perché questa donna ha saputo dimostrare di essere una madre determinata e di vivere con gioia e amore il suo rapporto con i figli nonostante le asprezze della vita in un'Italia ancora lontana dalla modernità morale.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su La prima cosa bella (27)