La peggior settimana della mia vita

Regia di Alessandro Genovesi

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 7.99
  • Prezzo scontato: € 7.35
  • Sconto: € 0.64 (8%)
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
3.0
Disponibilità immediata solo 1pz.
Ordina entro 59 ore e 59 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo martedì 13 dicembre   Scopri come

Dettagli del prodotto

Contenuto

La settimana che precede le nozze di Paolo e Margherita. Forse a causa della soggezione che ha nei confronti dei genitori di Margherita, e probabilmente anche per l'agitazione di dover pronunciare il fatidico sì, fin dall'inizio della settimana Paolo entra in un vortice di tragicomici eventi.

Comprali insieme:

Gli utenti che comprano La peggior settimana della mia vita acquistano anche Gli uccelli della campagna. Birdwatching e fotografia naturalistica. Con aggiornamento online di Maurizio Bonora € 24.96
La peggior settimana della mia vita
aggiungi
Gli uccelli della campagna. Birdwatching e fotografia naturalistica. Con aggiornamento online
aggiungi
€ 32.31

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 2 recensioni)

3.0 Sette giorni alle nozze

Quando manca una settimana alle nozze tra lui (il brillante Fabio De Luigi) e lei (l'affascinante Cristiana Capotondi), al promesso sposocapitano diverse disavventure. La visita ai futuri suoceri (due ispiratissimi Monica Guerritore e Antonio Catania) è un pezzo di bravura, ricca di nonsense e allegria, che si farà ricordare a lungo. Film molto divertente, in cui fa capolino anche un Alessandro Siani in grande forma. E il padre di De Luigi, che si presenta con la "fidanzata" Arisa, dove vogliamo collocarlo? Bravissimi anche loro, s'intende, e senz'altro molto molto "originali".

Ritieni utile questa recensione? SI NO

3.0 Genovesi

Il film - a mio parere- scorre abbastanza, ogni tanto c'è qualche bella battuta e si crea una bella situazione di comicità. Gli attori sono bravi alcuni bravissimi ma sembra che stiano recitando tanto per farlo e di questo il film ne risente specialmente nelle scene di routine. In ogni caso vale i 7 euro del biglietto

Ritieni utile questa recensione? SI NO