La passione

Regia di Carlo Mazzacurati

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 6.50
  • Prezzo scontato: € 4.90
  • Sconto: € 1.60 (25%)
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
3.5
Spedito normalmente in 2/3 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

Contenuto

Passati cinquant'anni essere un regista emergente diventa un problema. Ne sa qualcosa Gianni Dubois che non fa un film da anni e adesso che avrebbe la possibilità di dirigere una giovane stella della tv non riesce nemmeno a farsi venire in mente una storia. Come se non bastasse un perdita nel suo appartamento in Toscana ha rovinato un affresco del Cinquecento nella chiesetta adiacente. Per evitare una denuncia e una pessima figura Gianni deve accettare la bizzarra proposta del sindaco del paese: dirigere la sacra rappresentazione del venerdì santo in cambio dell'impunità. Così si ritrova a passare una settimana nella Toscana più profonda nel tentativo di mettere in piedi una specie di Via Crucis, con gli apostoli, Ponzio Pilato, la crocifissione e un pessimo e vanitosissimo attore locale nella parte di Cristo. Ma deve anche pensare al film per Flaminia Sbarbato, la diva del piccolo schermo che non ne può più di aspettare.

Comprali insieme:

Gli utenti che comprano La passione acquistano anche Distretto di polizia. Stagione 1 (6 Dvd) Regia di Renato De Maria € 13.99
La passione
aggiungi
Distretto di polizia. Stagione 1 (6 Dvd)
aggiungi
€ 18.89

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su La passione e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.3 di 5 su 6 recensioni)

3.0 Da vedere

L'Italia di oggi in una commedia con Silvio Orlando e la partecipazione di Corrado Guzzanti. Per evitare una denuncia, un regista in crisi creativa è costretto ad accettare la bizzarra proposta di un sindaco: dirigere una Sacra Rappresentazione con attori non professionisti. Cinema d'attualità, molto aderente alla realtà con degli spunti comici. Gradito

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Inizialmente

Mi sembrava di stare assistendo a un film un po' "leggerino" e anche in una certa qual misura vagamente pretenzioso: semplicemente, mi sbagliavo. Con lo scorrere dei minuti la pellicola lievita come una buona e profumata torta, cresce, matura, alla stessa stregua di un frutto della terra, succoso e gustoso. Ed è un film da gustarsi, questo, perché è ben fatto e sorprendente, e il cast è una garanzia: solo per citare alcuni degli attori, appaiono sullo schermo Silvio Orlando, Marco Messeri, Cristiana Capotondi, Kasia Smutniak, Giuseppe Battiston e Stefania Sandrelli.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

2.0 Non mi è piaciuto

Un film dalla trama poco appassionante, che narra la storia di un regista ormai decaduto che non riesce più ad inventare nemmeno una storia decente per una nascente stella del cinema. Se non fosse per i gradevoli scorci del paesino toscano in cui l'azione si svolge e per la straordinaria performance di Silvio Orlando, ne sconsiglierei senz'altro la visione.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Un buon prodotto

Un bel film, dalla trama semplice ma in grado di colpire lo spettatore.
Un'ironia sottile e una feroce critica alla società.
Favolosa Cristiana Capotondi, solitamente nei panni della ragazzina educata di buona famiglia, che qui è un'insopportabile attrice viziata; ma gli attori sono tutti eccezionali, soprattutto le comparse del paese.
A me personalmente è rimasta impressa la frase: "Anche Gesù al giorno d'oggi sarebbe grasso", ma per capirla meglio è necessario vedere il film, non ve ne pentirete!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

3.0 La passione

Film piacevole, con attori bravissimi: Orlando, Battiston e Guzzanti sono strepitosi. Ho notato, però, una leggera confusione dell'andamento narrativo che mi ha lasciato piuttosto perplessa. Infatti sebbene la vicenda sia interessante (e con alcune scene esilaranti) si perde, rallenta troppo e fa rimanere incompiute alcune linee narrative.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Passione e ironia

Il calvario tragicomico di un regista a corto di idee, intrappolato in un borgo della Toscana e costretto a dirigere una processione di paese. "La passione" di Carlo Mazzzacurati è un film profondamente italiano, che si inscrive nella migliore tradizione del nostro cinema. Silvio Orlando tratteggia con intensità ed ironia il personaggio agrodolce del regista Du Bois.

Ritieni utile questa recensione? SI NO