Non è un paese per vecchi

Regia di Joel Coen, Ethan Coen

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 9.99
  • Prezzo scontato: € 5.99
  • Sconto: € 4.00 (40%)
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.0
Spedito normalmente in 2/3 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

Contenuto

Llewelyn Moss trova un camioncino circondato da cadaveri. A bordo si trovano ancora un carico di eroina e due milioni di dollari. Quando Moss prende i soldi, innesca una reazione a catena di violenza catastrofica che nemmeno la legge del Texas, impersonata dal disilluso sceriffo Bell, riesce a fermare.

Comprali insieme:

Gli utenti che comprano Non è un paese per vecchi acquistano anche Un giorno di ordinaria follia Regia di Joel Schumacher € 9.99
Non è un paese per vecchi
aggiungi
Un giorno di ordinaria follia
aggiungi
€ 15.98

Voto medio del prodotto:  4.0 (4.2 di 5 su 13 recensioni)

5.0 I Coen

Vincitore del premio oscar, il film è una strana messa in scena della caccia all'uomo. Questa volta i fratelli Coen si calano nei toni noir e thriller e con un cast stellare (magnifico Javier Bardem nei panni del killer) confezionano un film perfetto anche se non molto comprensibile alla prima visione.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Non è un film per tutti

I fratelli Coen sono tornati alla ribalta con questo film mozzafiato.
Nonostante sia privo di colonna sonora (ed il pubblico raramente se ne accorge) non annoia, non stanca mai. Tiene sempre attaccati alla poltrona (o al divano) perché la suspance e l'azione sono sempre presenti per tutta la durata del film.
La recitazione di Javier Bardem è impeccabile: killer freddo, cinico, spietato, determinato e... Psicopatico!
L'attore Jon Brolin si è fatto sicuramente un nome in seguito a questo film...
Da vedere, ma non è un film per tutti.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Ottimo

Io adoro Josh Brolin.
Da sempre, dai tempi dei Goonies.
Non potevo perdere questo film! Comunque mi è piaciuto tantissimo! Le scene silenziose e senza dialogo per me erano il punto forte del film, perchè creava suspance che nemmeno i film horror riescono a creare!
Poi tutto il cast è favoloso, l'attore che ha vinto l'oscar lo merita tutto anche se con quella pettinatura non si può vedere

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 UN FILM PARTICOLARE

Un film che se non avessi letto la regia l'avrei attribuito a Quentin Tarantino. Ha una trama molto strana, perché dà l'impressione che dall'inizio del film si voglia arrivare al perché di determinati fatti, ma poi allla fine si confonde il tutto in omicidi, indagini e psicopatici senza arrivare a un vero dunque, con una fine particolare a mio avviso. Un film da vedere.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Da vedere

Film che ho rivalutato nel corso del tempo, dopo aver cambiato prospettiva e metro di giudizio: qui il valore del film sta, secondo me, nei personaggi, nella loro specificità e nel loro diverso modo di porsi verso una vicenda che li accomuna. In ogni caso adatto a chi ama i film non troppo teneri.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Sono curioso di vedere

Come reggerà il tempo questo film. Appena l'ho visto ho subito pensato che potesse diventare una piccola pietra miliare, uno dei film degli anni 2000 che fra 50 anni tutti conosceranno, ma ho un po' perso questa certezza.
Comunque, tralasciando l'improponibile pettinatura di Bardem, è un filmone d'altri tempi, pieno di silenzi, di scene epiche e di momenti magici.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Buon film

Colpisce questa pellicola dei fratelli Coen.
Diverse vicende si intrecciano, al centro vi è una valigia piena di soldi.
Un killer la sta cercando, farà di tutto per averla...

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 testa o croce?

Dove sono i soldi? i miei soldi? bè a questa domanda possono rispondere i fratelli Coen, che con il loro unico eccentrico humour riescono a creare una suspense coinvolgente. Il film ti prende fin dall'inizio, certo è strano, ma è travolgente in alcune scene. L'ironia è da padrona, in una sceneggiatura studiata su pochi concetti ma sviluppata molto bene.
Fantastica la fotografia che merita un occhio di riguardo. Le scene delle sperdute aree sono affascinanti e sensuali, il fascino di tutto ciò crea una realtà unica che non ha bisogno neanche di una colonna sonora. Il vento e le parole fanno da musica e sottofondo a tutto ciò. Le inquadrature sono perfette soprattutto quelle sugli occhi, sulle scarpe e sulle macchie di sangue, masoprettutto sono studiate. Ogni scena e ogni inquadratura hanno un perchè. Speciale l'idea di far uscire il killer dalla casa non sapendo se avesse ucciso ancora, ma nel momento in cui si guarda le scarpe per vedere se siano sporche di sangue, ha già reso l'idea della sua azione.
In tutto questo troviamo degli attori strepitosi, come il poliziotto, curioso e sagace (Tommy Lee Jones). Questo poliziotto ha la visone esterna, la visione di un uomo stanco di questa vita che nn appartiene più a lui e hai sui tempi. Una vita fatta di morti e vivi, di pazzi e buoni, di testa o croce..che gli fanno ricordare quanto questo mondo NON SIA UN PAESE PER VECCHI

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Sanguinoso

Truce, cattivo, sanguinolento. Questo film è decisamente lo specchio di chi, con una mente malata, può arrivare a tutto per conseguire i propri scopi. La realizzazione del film vi farà calare nei panni della ricerca al criminale.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

3.0 Non è un paese per vecchi!

Decisamente non lo è, vista la maestria di come è stato girato. Scene interessanti che tengono a sfumare un thriller improntato sull'avventura. Un assassino che non ha scrupoli e che se ne inventa davvero di tutte per riuscire a farla franca ed uccidere. Film consigliato, è un pò impegnativo, non prendentelo alla leggera!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Javier Bardem è il più grande

Film di grande impatto visivo, inquietante e ansioso come lo è il romanzo da cui è tratto. La storia ruota intorno ad una borsa (con 2 milioni di dollari) che un cacciatore (Josh Brolin) trova e porta con sé convinto di dare una svolta alla sua vita e ignaro che la stessa valigia ha, al suo interno, un rilevatore. Viene quindi facilmente braccato nonostante con arte cerca di nascondersi e far perdere le proprie tracce. Su tutti gli inseguitori spicca un assassino (uno scatenato Javier Bardem) che usa un'arma potentissima ad aria compressa. Poi vi è un poliziotto alla soglia della pensione pieno di principi e senzi di colpa (Tommy Lee Jones) sorpreso, nonostante la sua età, dell'inarrestabile escalation di sangue e violenza nel paese. Il film non manca di scene memorabili come lo scontro tra il cacciatore e l'assassino: quest'ultimo, pagherà la troppa spavalderia e sicurezza, rimanendo ferito e quindi impotente alla fuga del "nemico". Il cacciatore di contro è molto scaltro nel risolvere a proprio favore le situazioni, ma anche molto ingenuo nel farsi raggirare da una donna che lo seduce e lo consegna a dei killer messicani (anch'essi sulle tracce della borsa). Altra scena memorabile è il "gioco" della testa/croce che l'assassino fa fare ad un commesso. Un film particolare, ben girato e scritto come nella migliore tradizione dei coen, lo consiglio vivamente.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 L'Inferno dei Coen

Texas, 1980. Uno sceriffo (Jones), un assassino (Bardem) e un cacciatore (Brolin), si inseguono in un paesaggio selvatico e feroce. Tra loro c'è una valigia con due milioni di dollari.
Adattamento cinematografico dei fratelli Coen del romanzo "Non è un paese per vecchi" di McCarthy, è una rappresentazione del genere umano intero: il bene (lo sceriffo), il male (il killer) e tutto il resto nel mezzo (il cacciatore). La morale è una e semplice: la vita è uno schifo, importa poco da che parte si sceglie di stare. Violenza come linguaggio universale, senza ragione (come in Fargo).
Bravissimi gli attori. Bellissimo.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Non è un paese per vecchi (13)