Mr. Smith va a Washington

Regia di Frank Capra

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 7.99
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.0
Spedito normalmente in 2/3 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

  • Ean: 8013123213204
  • Supporto: Dvd
  • Produttore: Universal Pictures
  • Genere: Commedia
  • Regia: Frank Capra
  • Attori: Thomas Mitchell, James Stewart, Edward Arnold, Claude Rains, Jean Arthur, Guy Kibbee
  • Contenuti extra: trailers, filmografie, foto, commenti tecnici, dietro le quinte (making of)
  • Lingue: Italiano, Inglese, Francese, Spagnolo, Tedesco
  • Colori: Bianco e nero
  • Anno di produzione: 1939
  • Area: Area 2 (Europa/Giappone)
  • Durata: 126'
  • Sottotitoli: Italiano, Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Portoghese, Arabo, Greco, Danese, Norvegese, Finlandese, Olandese, Turco, Ungherese, Ebraico, Hindi, Islandese
  • Formato Audio: Mono
  • Sistema: PAL
  • Nazione: Stati Uniti

Contenuto

Per opera di un gruppo di finanzieri e politicanti è stato presentato al Senato di Washington il progetto di una diga la cui costruzione consentirebbe dei lauti guadagni agli interessati. Accade che uno dei senatori che rappresentano lo Stato in cui dovrebbe costruirsi la diga muoia. A rimpiazzarlo viene scelto Jefferson, giovane onesto, ingenuo, lontano dalla politica che i politicanti confidano di poter muovere a loro agio. Senonché a Smith, che ignora l'intrigo, viene in mente di presentare un disegno di legge per la costruzione di un campo nazionale di boy-scouts proprio sulle rive del fiume sul quale dovrebbe sorgere la diga. Gli affaristi ricorrono a tutti i mezzi per neutralizzare l'opposizione di Smith e, infine, per liberarsi di lui, l'accusano di disonestà e propongono la sua espulsione dal Senato.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0 Il tramonto del sogno americano

In un non precisato stato dell'Ovest degli Usa, un gruppo di politicanti, capeggiati da uno dei sue sentatori dello Stato (un energico e ammirevole Claude Rains) e al soldo di un losco capitalista, decide, per fare soldi, di presentare una proposta di legge per la costruzione di un imponente diga. Alla vigilia della partenza dei senatori, quello dei due che aveva il compito di presentare il progetto, muore. Per rimpiazzarlo viene scelto un certo Jefferson Smith (James Stewart) un giovane boy scout di provincia, lontano dalla politica, amante della natura e della vita, un ingenuo, un buono. Pensando di poterlo manovrare facilmente, i politicanti lo inviano a Washington, al Senato, per presentare la loro proposta. Accade però che l'ignaro Mr. Smith decide di presentare lui un progetto di legge, per far costruire, proprio in quel luogo, un campo-nazionale per i boy scout. Scoperta la trama dei polticanti, darà battaglia, dimostrando di non essere uno sprovveduto. Ma la corruzione e i sporchi giochi di palazzo non gli risparmieranno nulla. Grandiosa opera del regista Capra, piena di ideali e illusioni, di sogni infranti e di speranze. Viene denunciata la sporca politica senza alcuna remora e la faciloneria generale della classe politica, messa a confronto con l'uomo medio, pieno di amore per la vita, per la patria e per la Costituzione degli Stati Uniti. Da ricordare assolutamene la scena finale in cui, come da copertina del dvd, si vede un affranto Smith dopo che è venuto a sapere che migliaia di cittadini americani, hanno inviato lettere su lettere chiedendogli di smetterla con la sua protesta (chiuso per 24 ore senza mai concedere la parola agli altri senatori, per non rischiare di perderla), senza sapere che sono stati anch'essi truffati dai giochi di potere e dalla stampa manipolata dal losco finanziere. Il finale, spesso tacciato come populista e troppo buonista, dimostra,a mio avviso,che anche la buona politica a volte e i grandi ideali, possono vincere la corruzione e l'ingordigia degli uomini malvagi. 11 nomination all'Oscar, tra cui film e attore, e vincitore di un solo premio per la miglior sceneggiatura originale, ma ricordiamoci anche che quello era l'anno di Via col vento, Ombre rosse e Il mago di Oz.

Ritieni utile questa recensione? SI NO