Mine vaganti

Regia di Ferzan Ozpetek

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 9.99
  • Prezzo scontato: € 6.09
  • Sconto: € 3.90 (39%)
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.0
Spedito normalmente in 4/5 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

Contenuto

L'unica cosa più complicata dell'amore è la famiglia! Non farti mai dire dagli altri chi devi amare, e chi devi odiare. Sbaglia per conto tuo, sempre. È il monito che l'anziana nonna rivolge al nipote Tommaso rientrato a casa da Roma deciso ad affermare le proprie scelte personali anche a costo di scontrarsi con la famiglia. Quella di Tommaso, il figlio minore dei Cantone proprietari di un pastificio in Puglia, è una famiglia numerosa e stravagante. In casa c'è molta attesa per il suo ritorno: la nonna ribelle e intrappolata nel ricordo di un amore impossibile, la mamma Stefania, amorosa ma soffocata dalle convenzioni borghesi, il padre Vincenzo deluso nelle aspettative sui figli, la zia Luciana a dir poco eccentrica, la sorella Elena che rifugge un destino da casalinga, il fratello Antonio da affiancare nella nuova gestione del pastificio di famiglia. Insieme a loro Alba, la cui strada incrocia professionalmente quella dei Cantone. Non mancano però sorprendenti rivelazioni e colpi di scena.

Comprali insieme:

Gli utenti che comprano Mine vaganti acquistano anche Nessuno si salva da solo Regia di Sergio Castellitto € 6.59
Mine vaganti
aggiungi
Nessuno si salva da solo
aggiungi
€ 12.68

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Mine vaganti e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 54 recensioni)

5.0 Realistico!

Questo film, ambientato nella Puglia dei giorni nostri, racconta la prova più grande per un ragazzo gay: andarlo a dire ai genitori. Tommaso studia a Roma e, durante una visita alla famiglia, ha intenzione di fare outing. Ne parla prima con il fratello maggiore e gli dice che lo vuole fare perché non vuole entrare nel pastificio di famiglia ed è sicuro che, se ammette la sua omosessualità, il padre (classico uomo con i paraocchi) lo caccerà immediatamente. Il fratello sembra capirlo, ma quando si incontrano per la cena "della verità" è Antonio, il fratello di Tommaso, a prendere la parola e a sconvolgere l'intera famiglia. Tommaso si troverà quindi costretto a mentire ancora per preservare la sua amata e strana famiglia.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Mine vaganti

Un bel film del regista turco Ferzan Ozpetek dove vengono presentati diversi temi importanti anche se trattati con leggerezza: dall'omosessualità alla figura del padre che si intromette nella realizzazione dei suoi figli. Ma sicuramente il tema centrale a cui tutto si ricollega è la crudeltà di una società che non accetta chi vuole vivere secondo le proprie idee e non vuole omologarsi e vieni quindi definita una "mina vagante"!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Bello!

è sicuramente il mio film preferito dei vari del turco Ferzan Ozpetek. Ancora una volta affronta il tema dell'omosessualità ma in un contesto più largo in cui le scelte sessuali sono solo il pretesto per ribadire il concetto che ognuno di noi deve avere il coraggio di essere se stesso e di non farsi bloccare dalle convenzioni sociali e di non dover essere ciò che gli altri vorrebbero che noi fossimo!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Mine vaganti

Gli elementi che caratterizzano i film di Ozpetek ci sono tutti: storia di amori e problemi omosessuali, grandi pranzi e cene di famiglia che nascondono più di quel che si dice, eleganza e ottima colonna sonora. Questa volta il regista turco affranta una strana storia di due fratelli, entrambi gay, alle prese con una famiglia all'antica.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Ferzan Ozpetek diverte per la prima volta!

Il primo film di Ferzan Ozpetek che mi piace. Una divertente commedia che però fa riflettere. Si racconta la storia di una famiglia da sempre nel Salento che deve aver a che fare con l'omosessualità di due giovani componenti. Buono il cast, ben scelto - Ennio Fantastichini, Nicole Grimaudo, Alessandro Preziosi, Riccardo Scamarcio e Elena Sofia Ricci. Una commedia che è una riflessione sulla libertà, sulla ribellione al pensiero conforme.
Davvero bella!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Interessante

Ho appena finito di vederlo, come sempre Ferzan Ozpetek è un regista molto particolare, bisogna avere molta fantasia per interpretare i suoi film, comunque è stato molto simpatico. Una storia di due fratelli gay in una famiglia all'antica. Come scenario non potevano scegliere di meglio: il salento! Bel film

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 La famiglia e i suoi equilibri precari

Tommaso, dopo anni trascorsi a Roma, torna nella sua terra natale, il Salento. Deciso a sconvolgere gli equilibri familiari con le sue rivelazioni, sarà invece travolto da una serie di inaspettati eventi.
Una piacevole commedia all'italiana, colorata, sanguigna, in perfetto stile Ozpetek. Magnifiche le ambientazioni, decisamente azzeccata la scelta della Puglia come scenario.
Consigliato a: chi si sente una mina vagante.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Simpaticooo

Un buon film, unisce umorismo e tocca tematiche importanti in modo nuovo! Buone le idee e la regia! Da vedere! Gli uomini non vedono ciò che le donne sentono, così che l'omosessualità dei due fratelli, già nota alla sorella così come intuita da madri, nonne e cameriere è invece una dura scoperta per il padre e per i due stessi fratelli.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Cinquantamila lacrime...

Commedia dalle sfumature piacevoli. Devo dire che ero sul punto di mollare inizialmente la presa, quando guardando questo film ho pensato che forse non ne sarebbe valsa assolutamente la pena. Dopo la prima mezz'ora mi sono ricreduto in pieno. Mine vaganti è una gioia per il palato, racconta la storia di due fratelli omosessuali in lotta con le incomprensioni della loro famiglia. Mine vaganti suscito sorrisi, emozoni e forse anche qualche lacrima. Mine Vaganti è una commedia ben riuscita.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Esilarante

Ma anche commovente. E tante altre cose. Ferzan Ozpetek è bravo parecchio, e questo si sa: inoltre qui la sceneggiatura è firmata da Ivan Cotroneo, che è forse in assoluto il migliore. Pertanto, come fare a non apprezzare questo film? Due ragazzi alle prese con le aspettative della loro famiglia, con desideri che non sentono propri, e una nonna (Ilaria Occhini, meravigliosa) "esplosiva".

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Mine vaganti

Un buon film che racconta l'essenza dell'amore. La nonna di larghe vedute è tollerante diversamente dal resto della famiglia che condanna a priori un amore diverso. Gli attori bravissimi, due dei quali meritatamente premiati. Consigliato come tutti i film di Ozpetek.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

2.0 Mine vaganti... Scatole piene!

Ogni volta giuro di non cascarci più, ma puntualmente ci ricasco sempre. I film di Ozpetek nuocciono gravemente alla salute, sono surreali, banali, stupidi, quasi immorali direi. Che bisogno c'è di mettere un gay in ogni suo film? In questo poi c'è tutta una allegra combriccola di simpaticoni... Caro Ozpetek, se devi fare outing, fallo una volta per tutte e smettila di girare penosi film per farlo capire a mamma e papà!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Mine vaganti (54)