Il marchese del Grillo

Regia di Mario Monicelli

  • Prezzo: € 7.99
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
5.0
Prodotto non disponibile

Dettagli del prodotto

Contenuto

Nella Roma del primo Ottocento, il marchese Onofrio del Grillo allevia la noia del nobile ozio mettendo in opera beffe colossali che colpiscono sia il povero che il ricco, non risparmiando nemmeno la Chiesa.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  5.0 (4.9 di 5 su 15 recensioni)

4.0 Sviolinate grillesche

Sordi, come marchese, prende in giro tutti, compresi i suoi familiari. Commedia del 1981 che fa riferimento a un marchese di origini incerte, anche se c'è chi crede sia vissuto davvero! Nelle sue giornate oziose, a base di vizi, vino e bordelli, amava fare a tutti scherzi che a volte erano vere cattiverie. Il film si districa tra umorismo popolano e ambientazioni borghesi. Sullo sfondo c'è un carbonaio, sosia del Marchese, che lo invoglia a continuare con le sue peripezie. Il protagonista nel finale rischia di essere ghigliottinato, perché nessuno ne può più di lui, ma alla fine si salva e diventa persino Papa.
Somiglia, nel paradosso, al Conte Tacchia. Non mi piace la frase che viene ripetuta più volte nel corso del film: «Io son io, e voi nun siete un... nulla», emblema di un'arroganza smisurata.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Un bel classico di Albertone

Ambientato nella Roma del 1800, un nobile membro della guardia pontificia passa il tempo inventando scherzi ma quando escogita una burla ai danni del Pontefice rischia grosso. Monicelli racconta con il suo solito sarcasmo lo squallore morale della Roma paplina. Piacevole commedia dove Sordi è come al solito unico.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Assolutamente da vedere

Alberto Sordi riesce a dare i meglio si sé in questa commedia tutta italiana. Nei panni di un marchese a dir poco burlone che con i suoi scherzi riesce a mettere a soqquadro tutta la Roma papalina e dintorni. Un marchese a cui piace mischiarsi tra la gente del popolo per poi farsi tirar fuori dai guai. Cosa che a noi e a voi, comuni popolani non può succedere... Perché lui è lui e noi noi siamo un caxxo!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Albertone

Il binomio Alberto Sordi - Mario Monicelli... Cosa dire di più? Solo una commedia esilarante, ricca di risate su risate... Mai commedia è stata più riuscita ed apprezzata da varie generazioni! Una visione sempre piacevole, nonostante si conoscano le battute a memoria... Aronne Piperno l'ebanista, il franzoso...

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Bellissimo e divertentissimo!

Uno dei film più comici del grande Alberto Sordi. Alcune frasi ed alcune scenette sono entrate di diritto nella storia del cinema e del costume italiano. Alcuni scherzi fatti dal marchese, inoltre, sono un vero e proprio segno di genialità, altre parole davvero non si possono trovare. Un film da vedere da soli, in compagnia, quando si è tristi, quando si è allegri. In pratica, un film da vedere sempre. Super consigliato.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Esilarante

Capolavoro comico della premiata ditta Monicelli-Sordi. Sordi interpreta un nobiluomo a cui non interessano la vita di corte e gli impegni formali e che si diletta unicamente ad architettare scherzi. Alcune battute sono diventate dei tormentoni della tradizione popolare romanesca.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Una commedia

Divertente che mette in luce la regia magnifica di Monicelli e la grande interpretazione del mitico Albertone nazionale. Il film ambientato nella roma papalina del 1800 dove il marchese Onofrio del Grillo trascorre le sue giornate nell'ozio tra bettole e osterie facendo scherzi a tutti perfino al papa. Memorabile la scena con la zingara che prende con le mani il soldo reso incandescente dal marchese senza scottarsi. Un film da vedere.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Da vedere e rivedere

Non mi stancherei mai di vederlo e rido ogni volta! Insuperabile, un vero capolavoro, come tutti i film del grande Monicelli. Il ritratto di un tipo, uno squarcio della Roma papalina e napoleonica, con gli eventi storici, i luoghi e i personaggi della sua società, i suoi costumi, un irriverente e camaleontico protagonista che testimonia la disillusione di molti italiani di fronte al cambiamento epocale promesso dal grande imperatore e che contrasta con la parte conservatrice, impersonata dalla madre del protagonista e dalla Chiesa.
Forma parte irrinunciabile della storia del cinema italiano.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Il marchese...

Tra i film più belli di Mario Monicelli e sicuramente una delle interpretazioni più riuscite e memorabili di uno degli attori cardine della commedia italiana. Uno spaccato di storia e di società romana d'altri tempi, che rende appieno la miseria di certa italianità e le bizzarrie d'un'alta società ormai in rovina.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Indimenticabile, unico, coinvolgente.

Uno dei più bei film dell'Albertone nazionale, un affresco ironico ma anche storico sulla Roma papalina; Albertone ha girato diversi film ambientati nell'epoca del 1800 ma nel "Marchese del Grillo "raggiunge l'eccellenza. Il marchese è un'amata figura romana. Ironico, beffardo, sembra una figura superficialmente e invece è la voce fuori dal coro che si fa messaggero del popolo, della sua sete di uguaglianza e di giustizia. Memorabile per i suoi scherzi è proprio con i suoi scherzi che denuncia la corruzione e i limiti della società del tempo. Grande anche Alberto Stoppa nella parte del papa. IIndimenticabili tante, troppe scene per poterle nominare tutte.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Si ride sempre anche se lo si è gia visto.

La difesa di Sua Santità il Papa è affidata al Marchese del Grillo, i francesi riusciranno ad entrare in Vaticano senza problema alcuno! Forse uno dei film più comici di Alberto Sordi, più orientato a generare delle "grasse risate" che a mandare un messaggio tra le righe come spesso accade nelle sue pellicole più celebri.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Indimenticabile

Una commedia stupenda, che coniuga i due talenti sterminati di Sordi e Monicelli. Uno spaccato ironico della nobiltà e del proletariato romano nel primo ottocento, capace di restituire il sapore di un'epoca, con battute e scene che sono entrate negli annali del cinema.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Il marchese del Grillo (15)