I maestri dell'horror giapponese (Cofanetto 3 dvd)

Regia di Takashi Miike, Hideo Nakata

  • Prezzo: € 36.99
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.0
Prodotto non disponibile

Dettagli del prodotto

Contenuto

Audition: Vedovo e con un figlio a carico Aoyama vorrebbe trovare una donna da sposare. Il suo amico, produttore cinematografico e televisivo lo convince a cercarla con l'ausilio di una falsa udizione per un film. Aoyama accetta e, dopo aver visto varie candidate, rimane colpito da Asami, dolce e servile, amorevole e comprensiva. In Aoyama nasce un'attrazione profonda ed un amore ossessivo che lo travolgerà in un vortice di orrore e dolore (1999 - versione prima uscita )

Dark Water: Yoshimi, nel bel mezzo di una causa legale di divorzio col marito, tenta di ottenere l'affidamento della piccola Ikuko. Trasferita da poco in un nuovo appartamento si accorge che il vecchio stabile è costellato di infiltrazioni d'acqua che nascondono qualcosa di triste e angosciante capace di minare la tranquillità della sua famiglia. (2002 - versione prima uscita )

The Call. Non rispondere: Tutto inizia con un banalissimo scambio di numeri di telefono durante una cena tra Yumi, una sua amica ed altre persone. Ma poco dopo, quando Yumi non riesce a rispondere al cellulare dell'amica, che è in bagno, succede qualcosa che la spaventa a morte: il messaggio di chiamata persa indica il numero del telefono stesso che ha in mano, la data è di due giorni dopo e la voce in segreteria è quella della stessa Yumi, che urla nel silenzio. Inizia così un gioco inarrestabile di chiamate perse e di morti annunciate. (2003 - versione prima uscita )

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0 Belli

Gli horror giappone sono di gran lunga superiore ai remake americani. Sarà che in quelli giapponesi l'ambiente è più soft e realistico mentre in quelli americani c'è troppa tecnologia, troppo farzose le scene che alla fine perdono di veridicità e si capisce subito che è finzione. In quelli giapponesi tutto sembra tremendamente realistico, tanto è che fanno più paura e mettono più agitazione questi.

Ritieni utile questa recensione? SI NO