Il grande dittatore (2 Dvd)

Regia di Charles Chaplin

  • Prezzo: € 16.99
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.5
Prodotto non disponibile

Dettagli del prodotto

Contenuto

Un barbiere ebreo che ha perso la memoria dopo molti anni torna in Germania nella sua città natale per riaprire il suo negozio. Grazie alla sua somiglianza con il dittatore che governa il paese riece a sostituirlo ed evitare che avvenga l'invasione dell'Ostria.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 4 recensioni)

4.0 Un capolavoro di ieri, oggi e domani

Un esercizio a caldo della grande arte di Chaplin.
Un sussurro alla brama di potere dell'uomo, alla sua cruda ed effimera malvagità, al suo infinito senso di sconfitta...
Un esempio per non inceppare nello stesso errore, per far si che l'uomo non commetta l'atroce sbaglio che fece da culmine all'eccidio della 2ª Guerra Mondiale.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Il grande dittatore (Chaplin)

"Mi dispiace, ma io non voglio fare l'Imperatore: non è il mio mestiere; non voglio governare né conquistare nessuno. Vorrei aiutare tutti, se possibile: ebrei, ariani, uomini neri e bianchi. Tutti noi esseri umani dovremmo aiutarci sempre, dovremmo godere soltanto della felicità del prossimo, non odiarci e disprezzarci l'un l'altro. In questo mondo c'è posto per tutti. La natura è ricca, è sufficiente per tutti noi; la vita può essere felice e magnifica, ma noi lo abbiamo dimenticato. L'avidità ha avvelenato i nostri cuori, ha precipitato il mondo nell'odio, ci ha condotti a passo d'oca fra le cose più abbiette. Abbiamo i mezzi per spaziare, ma ci siamo chiusi in noi stessi. La macchina dell'abbondanza ci ha dato povertà; la scienza ci ha trasformato in cinici; l'avidità ci ha resi duri e cattivi; pensiamo troppo e sentiamo poco. Più che macchinari, ci serve umanità; più che abilità, ci serve bontà e gentilezza. Senza queste qualità la vita è violenza e tutto è perduto".
Anno 1940: sarebbero dovute bastare queste parole, pronunciate nel discorso finale del barbiere ebreo, per impedire tutto ciò che è realmente successo nel mondo negli anni successivi. Il primo film sonoro di Charlie Chaplin è un manifesto di idee e arte, con l'inconfondibile divertimento, ma questa volta intriso di rabbia, con la parodia di un momento storico atroce e con i brividi e le lacrime finali. Il dittatore che danza, sulla musica di Wagner, con il mappamondo rimarrà forse l'unico ricordo che può "addolcire" uno dei più grandi orrori dell'umanità. Il film di Chaplin è pura arte: ha fatto, fa e farà commuovere e divertire milioni di persone.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Un capolavoro di ieri, oggi e domani

Un esercizio a caldo della grande arte di Chaplin.
Un sussurro alla brama di potere dell'uomo, alla sua cruda ed effimera malvagità, al suo infinito senso di sconfitta...
Un esempio per non inceppare nello stesso errore, per far si che l'uomo non commetta l'atroce sbaglio che fece da culmine all'eccidio della 2ª Guerra Mondiale.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 EPICO

Charlie Chaplin supera se stesso in questo Capolavoro del cinema mondiale.
In chiave parodistica di Hitler,interpreta due personaggi,che rappresentano il bene e il male,e tramite le risate,ci da un messaggio enorme...il "discorso all'umanità" alla fine del film è davvero commovente,e apre gli occhi e le porte a molti pensieri..sicuramente è da far vedere nelle scuole.

Ritieni utile questa recensione? SI NO