Gorbaciòf

Regia di Stefano Incerti

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 9.99
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
3.5
Spedito normalmente in 2/3 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

Contenuto

Marino Pacileo, detto Gorbaciòf a causa di una vistosa voglia sulla fronte, è il contabile del carcere di Poggioreale a Napoli. Pacileo, schivo e silenzioso, ha una sola passione: il gioco d'azzardo. Quando scopre che il padre di Lila, la giovane cinese di cui è innamorato, non può coprire un debito contratto al tavolo da gioco, Pacileo sottrae i soldi dalla cassa del carcere e li dà alla ragazza. Dal quel momento, tra partite sbagliate, riscossione di tangenti e rapine, inizia una spirale discendente dalla quale non riuscirà più ad uscire.

Comprali insieme:

Gli utenti che comprano Gorbaciòf acquistano anche Dallas Buyers Club Regia di Jean-Marc Vallee € 6.79
Gorbaciòf
aggiungi
Dallas Buyers Club
aggiungi
€ 16.78

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Gorbaciòf e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.7 di 5 su 6 recensioni)

3.0 Un uomo dal cuore buono

Non c'è niente da fare, la presenza di Servillo è una garanzia sulla qualità di un film.
Non so se con un altro attore l'effetto sarebbe stato lo stesso.
Un uomo, cassiere in un carcere, col vizio del gioco, cerca una via di fuga per se e per la sua innamorata da una condizione di illegalità pericolo e miseria umana e sociale.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Il film è nel viso

Girato nel retro della Stazione di Napoli, tra quartieri d'immigrazione ammassata, "Gorbaciof" colpisce, è evidente, per l'assenza quasi assoluta del verbo. In una città che ringhia, annaspa, emette costante rumore s'agita questo piccolo uomo di tempra fortissima, dai muscoli rigidi, dalle dita veloci (lavoro: al carcere di Poggioreale, dove conta i denari) . Pura essenza di mimica, film perfetto per un attore perfetto: sovente ha taglio da primo piano (al massimo mezzobusto) rivelando che la trama non è nella storia raccontata bensì nella serie di segni che solcano il viso di Toni Servillo. Non dirò nulla di ciò che si racconta. Un solo consiglio: vedetelo, ed apprezzatene l'intensità drammaturgica della recitazione del viso (seconda solo a quella de "Il Divo") . Bello davvero.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Mi è piaciuto davvero molto

E' un film che ho apprezzato tantissimo: la particolarità è che è quasi del tutto "muto". Le pochissime battute di Servillo sono tutte in napoletano ed il fatto che esse siano ridotte al minimo, evidenzia ancor di più l'eccezionale bravura dell'attore.
Altamente consigliato

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Il doppio Gorbaciof

Bellissimo film del napoletano Stefano Incerti. Uno strepitoso Toni Servillo, ormai abituatoci a grandi prove di recitazione, interpreta il cassiere del carcere di Poggioreale soprannominato Gorbaciof a causa di una grossa voglia sul volto che ricorda quella del politico russo. Un personaggio particolarissimo, estremamente silenzioso e solitario con la grande passione per il poker. Capace di dimostrare un lato violento ma anche un lato di grande romanticità e dolcezza.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

2.0 Gorbaciof

Film non ben riuscito, mi è piaciuto poco e devo dire che mi aspettavo di meglio, il protagonista è poco credibile e la storia lascia a desiderare, che altro dire lo consiglio solo alle persone che amano il gioco d'azzardo ma a nessun altro, dato che lascia molto a desiderare.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

3.0 Un Servillo eccezionale non basta....

L'indiscutibile bravura di Toni Servillo è l'unico motivo per non gettare questo film tra le fiamme del dimenticatoio. Film piatto, lento, noiosissimo, scontato, a tratti surreale. Personalmente non ho mai visto un napoletano innamorarsi di una cinesina e comunicare solamente a gesti, ma tutto è possibile. Negli ultimi minuti finali c'è una vampata che sa di sollievo, ma troppo breve per salvare l'intera storia. Il Servillo nazionale fa quel che può, prestazione come sempre eccellente, ma la storia non regge: un attore di classe non fa automaticamente di un film brutto un capolavoro.

Ritieni utile questa recensione? SI NO