La finestra di fronte

Regia di Ferzan Ozpetek

  • Prezzo: € 12.99
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.0
Prodotto non disponibile

Dettagli del prodotto

Contenuto

Giovanna e Filippo hanno due figli e, nonostante la loro giovane età, sono sposati già da otto anni. E' Giovanna a portare avanti la famiglia e per questo ha rinunciato a tutti i suoi sogni. L'unico passatempo segreto è quello di spiare la vita di un ragazzo che vive nell'appartamento di fronte. Un giorno Giovanna e Filippo incontrano per strada un distinto signore anziano che ha perso la memoria. L'uomo verrà accolto in casa loro e il lento percorso per il recupero della memoria porterà Giovanna a indagare le sue passioni e a ritrovare sé stessa.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  4.0 (4.1 di 5 su 7 recensioni)

2.0 Lento. Noioso. Sconclusionato.

Mi ha annoiato parecchio questo film di Ferzan Ozpetek. Credo che la critica sia stata eccessivamente generosa nei confronti del film. La recitazione di Susanna Mezzogiorno è impeccabile, ma quella di Bova convince davvero poco. Un film lento, noioso e sconclusionato. La colonna sonora di Giorgia con "Gocce di memoria" è stata l'unica cosa che mi ha fatto venire i brividi. La scelta poi di fare un richiamo alla Shoa mi è parsa oppotunistica, fuori luogo e banale.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Poetico

E profondo questo ennesimo lavoro riuscito di Ferzan Ozpetek: la finestra, metafora della e sulla vita (come pure la tavolata imbandita di dolci, bella immagine cara al regista, che la fa ricorrere non solo in questa pellicola) , non è semplicemente "sul cortile", come insegnava Alfred Hitchcock, ma guarda bensì al di là, di fronte. Gli scorci, belli, di Roma sono a loro volta un personaggio vincente del film, come Filippo Nigro, Giovanna Mezzogiorno, Raoul Bova. Si vede, ed è un piacere, in un piccolo ruolo Rosaria De Cicco, così come Flavio Insinna, e poi Girotti, semplicemente commovente.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 La finestra

Bellissimo film per la profondità delle parole, per l'intensità degli sguardi, per la forza e la poesia dei temi trattati. Stupende e toccanti le inquadrature, alto il cast degli attori (bravissima la Mezzogiorno, magistrale Girotti). Ancora una volta BRAVO Ozpetek!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Indescrivibile

Massimo Girotti è il vero protagonista del film che poco prima di morire conduce abilmente. I personaggi sono solo burattini nelle mani del destino che va comunque come è stato stabilito. Il riposo del guerriero rappresenta per tutti un pò di ritrovata pace.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Film stupendo

La firma di Ozpetek è già una garanzia, ma questo film supera ogni aspettativa. Cast eccezionale, attori coinvolgenti e reali. La storia è quella di una donna che ormai non ha più stimoli a tal punto da trovare intrigante spiare il vicino. Ma l'incontro con un anziano cambierà le sue sorti ormai vuote e quelle del tenebroso vicino spiato.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 bel film...

Bel film... La finestra rappresenta un confine, una cornice... Qual è il pericolo? La protagonista, interpretata dalla Mezzogiorno, per riscoprire se stessa ci guarderà... Film molto scorrevole.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 La finestra di fronte

Un viaggio storico e personale, un film sulla memoria, sul tempo che passa. Sugli avvenimenti che influenzano il resto della vita. Giovanna, madre di due figli, sposata con Filippo, un uomo affettuoso ma inaffidabile, attraversa un momento di stanchezza e l'unica distrazione della protagonista è spiare un bel ragazzo, Lorenzo. La sua vita subirà un cambiamento grazie all'incontro con Davide, un anziano che ha perso completamente la memoria. Cercando di ricostruire la sua identità e il segreto del suo passato, Giovanna, con l'aiuto di Lorenzo, compie un'indagine anche su se stessa e alla fine si riconcilia con la vita. Grande Ozpetek! Interpretazione eccellente della Mezzogiorno e Raoul Bova. E già, "i veri amori non conoscono il tempo"! Da vedere assolutamente.

Ritieni utile questa recensione? SI NO