La finestra di fronte (Edizione Speciale 2 dvd)

Regia di Ferzan Ozpetek

  • Prezzo: € 19.99
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.0
Prodotto non disponibile

Dettagli del prodotto

Contenuto

Giovanna e Filippo hanno due figli e, nonostante la loro giovane età, sono sposati già da otto anni. E' Giovanna a portare avanti la famiglia e per questo ha rinunciato a tutti i suoi sogni. L'unico passatempo segreto è quello di spiare la vita di un ragazzo che vive nell'appartamento di fronte. Un giorno Giovanna e Filippo incontrano per strada un distinto signore anziano che ha perso la memoria. L'uomo verrà accolto in casa loro e il lento percorso per il recupero della memoria porterà Giovanna a indagare le sue passioni e a ritrovare sé stessa.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  4.0 (3.9 di 5 su 8 recensioni)

3.0 Dalla finestra

Una pellicola interessante, che non riesce però a superare lo scoglio del prodotto medio. Il problema è soprattutto nel segmento moderno della storia, velleitario e con attori inadatti, in particolare Raul Bova. Convincente, invece, la parte del film dedicata al passato, evocata dai ricordi di un uomo anziano interpretato dal grande Massimo Girotti, qui alla sua ultima prova. Ed è probabilmente questo il motivo di maggior interesse del film di Ozpetek.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 La finestra di fronte

Il film che colpisce al cuore. Un film sulla speranza e sulla forza delle scelte. Un meraviglioso Ozpetek, che non sbaglia una inquadratura, un silenzio e un emozione... L'ho visto tante volte in tv ma mi fa piacere avere il dvd nella mia collezione personale.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 L'emblema

Trovo che questo film sia l'emblema della Mezzogiorno, Tripudio di Bova, degna conclusione per Girotti (morto alla fine delle riprese), Nigri eccellente. Un film leggero quanto basta e maturo, proprio come la protagonista. Il tema della ricerca di se stessi e del rimanere incastrati nelle convenzioni.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 La finestra di fronte

Bellissima opera che racconta due diverse storie d'amore, la prima struggente e commovente tra due uomini durante la seconda guerra mondiale e la seconda invece ambientata nei giorni d'oggi tra un uomo e una donna.
Entrambe le storie sono unite dalla loro impossibilità di realizzarsi pienamente a causa del mondo esterno.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 NON c'è voto piu alto!

Musiche fantastiche (ho acquistato il cd con le soundtracks) , scenografie fantastiche, recitazione fantastica, girotti dolce e tenero negli ultimi momenti della sua vita (il film è appunto dedicato A Massimo), la Mezzogiorno spettrale e vera, Bova irriconoscibile, Nigri disarmato. Un nugolo di personaggi alla ricerca della propria identità e delle proprie radici. Per poterle sradicare e liberarsi di un passato che non piace più. Da vedere. E rivedere... E rivedere... E rivedere...

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 La finestra di fronte (Ozpetek)

Rivedere Girotti sul grande schermo mi ha emozionato: la storia è dolce e i personaggi sono ben indagati e interpretati da giovani promesse del cinema italiano. Una delle scene più particolari è quella della preparazione dei dolci sulle note di "Ma che freddo fa" di Nada. Un buon film per perdersi in un racconto a metà tra presente e passato.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

3.0 carino !!!

Questo film molto drammatico mostra la nostra socità odierna anche se avolte raccontare questo è un po' difficile, ma non per Ozpetek. In questo film la finestra di fronte si rivelerà un grande aiuto per il protagonista... A voi scoprire il resto.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

1.0 Insulso come tutti i film di Ozpetek

E mentre in italia c'è la fuga dei cervelli, dall'estero ci mandano i loro peggiori scarti, nella certezza che erigeremo qualunque idiota allofono a genio dell'arte e della cultura... Questa, in sintesi, la storia del regista turco Ferzan Ozpetek, che da anni ci assilla con i suoi filmetti "profondi", pieni di sentimenti e di riflessioni fondamentali sul senso della vita. Una donna insoddisfatta, un amore impossibile, un vecchio rimbambito, i gay, l'olocausto: ecco gli ingredienti del film, a mio parere superficiale e furbetto.

Ritieni utile questa recensione? SI NO