Il figlio più piccolo

Regia di Pupi Avati

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 9.99
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
2.0
Spedito normalmente in 2/3 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

Contenuto

È un giorno d'estate del 1992 a Bologna. Il matrimonio di Luciano Baietti e Fiamma, già genitori di due bambini di pochi anni, si consuma affrettatamente. Appena il tempo di un brindisi nei bicchieri di carta e lo sposo parte in compagnia di uno strano personaggio e con un mazzo di documenti con i quali la sposa gli intesta i suoi beni immobili. Anni dopo, ai giorni nostri, i due bambini sono cresciuti: il maggiore, Paolo Baietti, lavora in un locale del centro e odia quel padre scomparso nel nulla; il figlio più piccolo, Baldo Baietti, buono e generoso, studia cinema e vive modestamente con la mamma. Nel frattempo Luciano fa la bella vita nella sua lussuosissima villa con i soldi della ex moglie, presidente e uomo immagine di una holding che vive di loschi traffici e spudorate raccomandazioni e connivenze. Ma i tempi si fanno difficili e gli appoggi iniziano a vacillare pericolosamente: bisogna trovare un prestanome sufficientemente ingenuo e fiducioso su cui scaricare la responsabilità delle situazioni più compromesse. Qualcuno che non sappia e non possa dire di no, qualcuno facile da raggirare: Baldo. Travolto da un vortice di avvenimenti, il giovane Baietti viene condotto alla villa, da quel padre che non ha mai fatto parte della sua vita. Mentre firma decine di documenti gli viene fatto balenare un inatteso futuro di prosperità, in cui realizzare ogni sogno suo e della sua famiglia, magari accanto a suo padre. Ma il sogno dura poco: Baldo dovrà aprire gli occhi e Luciano dovrà rendere conto dei suoi errori.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  2.0 (2 di 5 su 3 recensioni)

3.0 Il figlio più piccolo

Pupi Avanti torna ad indagare il rapporto padre e figlio, ma questa volta lo fa in maniera diversa: un figlio viene raggirato dal padre (De Sica), imprenditore senza scrupoli. Amaro e triste, anche se risulta un po' noioso... Bravo l'esordiente Nicola Nocella. L'unica vera sorpresa è De Sica.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

2.0 Storia di raggiri

E' un ruolo inusuale questo per Cristian De Sica. Un ruolo drammatico che comunque porta a termine in maniera molto onorevole. Storia di un uomo che insegue il successo e la ricchezza ad ogni costo, facendosi consigliare da altri uomini senza scrupoli come lui. Toccherà il fondo definitivamente riversando sul figlio più piccolo tutte le responsabilità dei suoi loschi affari. Ma quando tutto crollerà miseramente, sarà proprio la famiglia abbandonata tanti anni prima a credere ancora in lui.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

1.0 Il Pupi più piccolo

Avati sembra quasi un regista morto che non sa cosa dire ! Film scontato ,fatto male , noioso , recitato male (fatta eccezione di De Sica e Zingaretti ): Rappresenta forse la perdita dei valori dell'uomo d'affari moderno ! Una critica scontata e resa male ai nostri giorni !

Ritieni utile questa recensione? SI NO