L' età dell'innocenza

Regia di Martin Scorsese

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 9.99
  • Prezzo scontato: € 6.89
  • Sconto: € 3.10 (31%)
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.0
Spedito normalmente in 2/3 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

Contenuto

Promesso in sposo ad una bella e giovane donna, un avvocato di fama si invaghisce della sua più mondana e sensuale cugina maggiore. Rifacimento di "L'età dell'innocenza" 1924. "In un mondo di tradizioni. In un età d'innocenza osarono infrangere le regole".

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.8 di 5 su 4 recensioni)

4.0 Ritratto di un mondo

"L'età dell'innnocenza" è un film sontuoso e ambizioso nel quale Scorsese si dimostra ancora una volta capace di dipingere straordinari affreschi della società. L'analisi dell'ambiente rigido, ipocrita e conformista della società newyorkese dell'epoca ci riporta inesorabilmente al nostro tempo, evidenziando le analogie col passato.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

3.0 Innocenza perduta

Tratto dall'omonima opera di Wharton, già premiato con il Pulitzer negli anni Venti, diventa un clamoroso successo anche cinematografico nel 1993. Un 'promesso sposo' perde la testa per la cugina. Cast stellare: Pfeiffer, Day-Lewis (attore icona del regista Sheridan) e Winona Ryder (candidata qui alla statuetta quale migliore attrice non protagonista).

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Ben realizzato

Un film realizzato senza badare a spese.
Lasciati trasportare in una New York di altri tempi, dove la libertà di pensiero, la libertà femminile era solo sulla carta e non ancora nella quotidianità e nella testa della nobiltà e della borghesia.
Per i miei gusti è però troppo narrativo nella parte iniziale.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Realizzato molto bene

Il film è realizzato molto bene, senza badare a spese. I costumi, le ambientazioni, i dialoghi, mi hanno trasportato in una New York di altri tempi, dove la libertà di pensiero, la libertà femminile era solo sulla carta e non ancora nella quotidianità e nella testa della nobiltà e della borghesia. Troppo narrativo, per una realizzazione cinematografico, nella parte iniziale.

Ritieni utile questa recensione? SI NO