Diverso da chi?

Regia di Umberto Carteni

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 9.99
  • Prezzo scontato: € 5.59
  • Sconto: € 4.40 (44%)
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.0
Spedito normalmente in 2/3 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

Contenuto

Piero, brillante trentacinquenne gay, è fidanzato con Remo e vive in una città del nord-est. Per testimoniare il "diritto alla diversità" si candida alle primarie del centrosinistra e inaspettatamente vince, trovandosi così a correre per la carica di sindaco. Tra i pregiudizi degli avversari e lo sgomento del partito, decidono di affiancargli Adele, moderata tutta d'un pezzo, contraria persino al divorzio e conosciuta come "la furia centrista". L'nizio della campagna è un'ecatombe: i due litigano su tutto. Remo consiglia allora a Piero di corteggiare "politicamente" Adele, ma la situazione gli sfugge di mano e i due vengono travolti da un'attrazione irresistibile.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Diverso da chi? e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (3.9 di 5 su 13 recensioni)

4.0 Brillante commedia

Brillante commedia su un candidato sindaco gay e sulla sua candidata vice-sindaco Adele (interpretata da Claudia Gerini), che rappresenta l'ala più conservatrice e di vedute ristrette del partito. Dopo un inizio non certo rassicurante questa strana coppia trova un modo per lavorare e si trasforma così in una valida squadra... non solo, però, in ambito lavorativo! Quanto è davvero gay il nostro protagonista (interpretato da Luca Argentero) e come la prenderà il suo geloso fidanzato Remo (interpretato da Filippo Nigro)?

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Diverso da chi?

Bellissima commedia sull'amore in tutte le sue forme, divertente e ispirato. Piero è un gay dichiarato fidanzato da anni con Remo, finchè gli viene affidata la bigotta Adele per controbilanciare l'estremismo delle sue idee e fare breccia anche nelle famiglie tradizionali. Tra i due al principio non scorre buon sangue, ma poi vengono investiti da una travolgente passione. Un film sulla presunta diversità, e di come l'amore poco c'entra con la sessualità. Consigliatissimo, unico oltre che divertente.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Tra politica e sentimento

Piero è un politico dalle idee progressiste, apertamente gay e fidanzato da molti anni con Remo. Quando decide di candidarsi come sindaco, il partito gli affianca la conservatrice e bigotta Alice che porterà scompiglio nella sua vita.
Una commedia divertente e ironica che affronta il tema della diversità (ma da chi?) in maniera leggera. Brillante l'interpretazione dei protagonisti.
Consigliato a: chi cerca una commedia impegnata.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

1.0 Potrebbe... Ma non puo' !

Una commedia che si propone di risultare "diversa". In realtà DIVERSO DA CHI rappresenta solamente un buon proposito. La scelta ricaduta sui suoi attori è abbastanza incerta e a stento convincente. Allo stesso tempo convincono poco i ruoli, dando una sfumatura fin troppo passiva della loro fittizia realtà. È deludente senza orma di dubbio, potrebbe forse... Ma non puo' !

Ritieni utile questa recensione? SI NO

3.0 Diverso

Luca Argentero interpreta un giovane politico, apertamente gay e con un compagno fisso. Quando viene affiancato per le elezioni comunali da una collega moderata e tradizionalista, Adele (Claudia Gerini), il loro rapporto inizialmente aggressivo, di trasforma in una forte attrazione sessuale che mette in crisi la sua omosessualità... Per poi diventare una moderna famiglia aperta. Un film molto simpatico che scorre velocemente.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Il triangolo no

O forse sì. Ma si può parlare davvero di triangolo? Qual è, in fondo, ammesso che esista, la geometria dell'amore? Ma non è solo questo il film, anzi, forse lo è in minima parte: è una storia bella e divertente, ben scritta, ben diretta e ben interpretata, che squarcia un velo su certe più o meno striscianti ipocrisie, su diversi, stolidi, pregiudizi, e che fa anche riflettere.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Bella storia di politica e pregiudizi

Da guardare assolutamente questo film Italiano che affronta un tema molto spinoso: l'omosessualità, i pregiudizi e l'ipocrisia di una larga parte della società e sopratutto racconta il tutto dal punto di vista della classe politica italiana. Film divertente e che lascia anche molti spunti di riflessione.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Un'ottima commedia

Ecco la commedia ideale: ritmo sostenuto, equivoci, battute divertenti e non scontate, messaggio positivo, bravi attori. Tutto questo per la prima parte, peccato che nella seconda il livello cali un po' . Mi è piaciuto il modo di dipingere il mondo della politica, non mi viene in mente nessun altro film italiano che abbia fatto la stessa cosa. Un film da vedere assolutamente per gli amanti della commedia italiana, fa ridere e pensare allo stesso tempo.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Bello bello bello

Film divertente con diversi stereotipi portati all'estremo. Trama azzeccata e che, scremata di tutti gli orpelli e le esagerazioni, ben rappresenta questa nostra Italia. Molto molto divertente, grande sia la Gerini che Argentero, una menzione speciale per Francesco Pannofino, grande in un ruolo secondario

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Bel film!

Commedia divertente a tratti anche spassosa e ben recitata, soprattutto bella colonna sonora! Ben recitato, bei temi e bel modo di trattarli, genuino. Un buonissimo prodotto per il cinema italiano che dovrebbe farne di più di film così...

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Bello bello bello

Film divertente con diversi stereotipi portati all'estremo. Trama azzeccata e che, scremata di tutti gli orpelli e le esagerazioni, ben rappresenta questa nostra Italia. Molto molto divertente, grande sia la Gerini che Argentero, una menzione speciale per Francesco Pannofino, grande in un ruolo secondario

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Divertente

Luca Argentero come attore ci ha sorpreso ed è difficile ricordare che sia "nato" dal Grande Fratello (ma possiamo anche dimenticarcene!). Dopo l'ottima interpretazione in Saturno Contro si è cimentato in diversi ruoli, e dobbiamo ammettere che quello dell'omosessuale gli riesce piuttosto bene, senza legarsi a stereotipi omofobi e mantenendo sempre una certa "leggerezza".
Bravi anche gli altri attori, la Gerini forse un po troppo "calcata" nel personaggio, ma comunque interessante e divertente.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Diverso da chi? (13)