Dieci inverni

    Dieci inverni

    Regia di Valerio Mieli

    Aggiungi al carrello
    • Prezzo: € 9.99
    Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
    Voto medio del prodotto:
    4.0
    Spedito normalmente in 2/3 giorni lavorativi
    RACCOGLI BEENZ E RICEVI FANTASTICI PREMI!
    Acquistando questo prodotto raccogli 10 beenz o più.   Scopri come

    Dettagli del prodotto

    Contenuto

    E' l'inverno del 1999. Un vaporetto attraversa la laguna di Venezia. Camilla, diciottenne schiva, appena arrivata dal paese per studiare letteratura russa, nota tra la folla un ragazzo. Anche lui porta con sè una valigia, anche lui è appena arrivato. I due iniziano a guardarsi: lei è timida, lui più sfacciato. E quando il vaporetto attracca, decide di seguire la ragazza per le calli nebbiose di un'isola della laguna... Così comincia un'avventura lunga dieci anni che porterà i due ragazzi dalla Venezia quotidiana degli studenti fino alla straniante frenesia di Mosca.

    Comprali insieme:

    Gli utenti che comprano Dieci inverni acquistano anche Il regno d'inverno. Winter Sleep Regia di Nuri Bilge Ceylan € 14.99
    Dieci inverni
    aggiungi
    Il regno d'inverno. Winter Sleep
    aggiungi
    € 24.98

    Prodotti correlati:

    Altri utenti hanno acquistato anche:

    Recensioni degli utenti

    Scrivi una nuova recensione su Dieci inverni e condividi la tua opinione con altri utenti.

    Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

    3.0 Merita

    Dieci inverni è una struggente avventura sentimentale con Isabella Ragonese e Michele Riondino che interpretano due ragazzi di diciotto anni che si conoscono a Venezia. In bilico tra amicizia e amore che li terrà stretti l'uno all'altra in un susseguirsi di incontri fra Venezia e Mosca. Appassionante e intenso, anche un pò strappalacrime per i più sensibili.

    5.0 Le dieci stagioni del cuore

    Un bel film, sentimentale e romantico, che riconcilia con il cinema italiano contemporaneo. Felice ed efficace la narrazione, che come da titolo, si svolge su un lungo arco temporale. Si apprezza la crescita dei personaggi, il loro sviluppo e l'intreccio della trama. Finale non scontato. Venezia è il terzo protagonista del film, bella e particolarissima.

    3.0 Poetico

    Un film che ha tutti i requisiti per diventare un classico. Un film lieve e pieno di poesia, che affronta un tema che solitamente scade con facilità nel banale: l'amicizia tra uomo e donna. Una regia discreta, efficace, e una fotografia sbalorditiva. Un buon colpo messo a segno dal cinema italiano, come non se ne vedevano da tempo.

    4.0 Bucaneve

    Prezioso come il fiore che viola la coltre dell'inverno e riporta alla luce la vita è questo film, in cui tutto funziona: gli attori, la regia, la scrittura... Credo proprio che molti che vogliano fare, in qualunque ruolo, del cinema, dovrebbero vedere e rivedere e rivedere ancora questa pellicola che ha avuto meno fortuna di quanto meritasse.

    3.0 Dieci Inverni

    Attori molto bravi, una bella ambientazione tra la nebbia e la laguna veneziana e la fredda Russia. La storia appassiona abbastanza: il continuo rincorrersi di una studentessa e uno studente non riuscendo mai a sfiorarsi, se non alla fine. Ma annoia un po' e l'apparizione del cantautore Vinicio Capossela non è molto appropriata.

    3.0 L'amore leggero.

    Film delicato e sincero che racconta con molta grazia la travagliata storia d'amore tra due giovani, la severa Camilla (la versatile e sempre intensa Isabella Ragonese) e l'impulsivo Silvestro (un tenero e inedito Michele Riondino) che si incontrano su un vaporetto direzzo a Venezia in un freddo novembre del 1999.
    Da quel giorno i due s'incontrano e si evitano, si ritrovano e si allontanano amandosi in silenzio.
    Il tutto è vissuto e raccontato in dieci anni. Nel frattempo i due vivono la propria vita, diventano amici, condividono lo stesso appartamento, poi si ingelosiscono, poi soffrono l'uno per l'altra, finchè cresciuti.

    4.0 Come un libro

    Direi che questo è un film con una trama molto originale, tremendamente sentita sul piano emotivo. Forse non scorrevolissima, ma da assaporare lentamente come se fosse una sorta di libro, almeno a me è parso così.
    E' molto bello il significato che viene attribuito al tempo, che matura i suoi personaggi fino a portarli al momento perfetto per amarsi.
    Lo consiglio a chi è alla ricerca di una storia d'amore originale e lievemente complicata.

    4.0 Dieci inverni

    Storia d'amore travagliata quella fra i due protagonisti del film, ma con questo non si pensi alle classiche vicende all'americana ostacolate da chissà quale fato avverso, in quanto la storia narrata è molto più reale di quello che potrebbe dare a intendere, un amore che cresce e matura insieme ai loro personaggi, e che dovrà aspettare ben dieci anni per avere una vera occasione. Un film italiano che merita di essere visto, meglio se non di sera poichè la trama è un po' lenta.

    4.0 Primo inverno. 1999.

    Camilla lascia il paese d'origine e si trasferisce a Venezia per frequentare l'università. Sul vaporetto incontra Silvestro. Un pò per fato e un pò per intenzione, il ragazzo perde l'ultima corsa della sera e passa la notte insieme a lei.
    Sarà l'inizio di un amore che chiederà dieci lunghi anni per riconoscersi come tale. In mezzo scorrono l'amicizia, la paura, il dubbio, le impennate di orgoglio, l'incredulità.

    3.0 Nel freddo dell'inverno dell'anima

    Film d'esordio di Valerio Mieli, sceneggiato sulla base del proprio primo omonimo romanzo, segue le vicende di una coppia, Camilla e Silvestro, nell'arco del decennio a cavallo del millennio 1999-2009, coppia che periodicamente si costituisce e si disfa, senza, di fatto, essere mai una vera coppia. Lo sfondo e' Venezia (ma c'e' una puntatina anche a Mosca), e i due delicatamente si perdono e si ritrovano periodicamente ogni inverno, puntualmente smentendo le premesse dell'inverno precedente.

    product