Dead Man Walking. Condannato a morte (Blu-ray)

Regia di Tim Robbins

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 9.99
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
5.0
Spedito normalmente in 2/3 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

  • Ean: 8010312095092
  • Supporto: Blu-ray
  • Produttore: Warner Home Video
  • Genere: Drammatico, Giudiziario
  • Regia: Tim Robbins
  • Attori: Sean Penn, Susan Sarandon, Robert Prosky, Raymond J. Barry, R. Lee Ermey
  • Contenuti extra: trailers, commenti tecnici
  • Lingue: Italiano, Inglese, Tedesco, Francese, Spagnolo, Portoghese, Ungherese
  • Colori: Colori
  • Anno di produzione: 1995
  • Area: Area B (Europa, Australia, Nuova Zelanda, Africa)
  • Durata: 120'
  • Sottotitoli: Cantonese, Coreano, Francese, Giapponese, Hindi, Inglese per non udenti, Italiano, Olandese, Portoghese, Spagnolo, Thai, Ungherese
  • Formato Audio: Dolby Digital 2.0 - stereo, DTS 5.1 HD
  • Sistema: Full HD
  • Nazione: Stati Uniti

Contenuto

Suor Helen Prejean accetta di prendersi cura del caso di un ragazzo colpevole di stupro e di duplice omicidio. Il giovane riesce a comprendere le proprie colpe e quindi pentirsi.

Comprali insieme:

Gli utenti che comprano Dead Man Walking. Condannato a morte (Blu-ray) acquistano anche 1997: fuga da New York Regia di John Carpenter € 5.59
Dead Man Walking. Condannato a morte (Blu-ray)
aggiungi
1997: fuga da New York
aggiungi
€ 15.58

Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 1 recensione)

5.0 Uomo morto in marcia.

Un film che tocca un tema scottante, un impegno civile che in America risulta scomodo, un manifesto contro la pena di morte anche se non troppo esplicito. Una frase detta al condannato a morte che si sta recando al patibolo, una frase cinica, non c'e' da stupirsi se l'uomo e' completamente terrorizzato e non si regge sulle gambe e la legge pretende che il condannato sia in salute e ben vivo prima che venga giustiziato. Un film che strappa una forte pieta' e compassione, anche se si tratta di giustiziare un mostro stupratore ed assassino. Maggiore volgarita' e cinismo e' la partecipazione al rito dell'uccisione del pubblico, anche se si tratta dei parenti delle vitime. L'iniezione letale, quella procedura di messa a morte considerata la piu' umana, si tratta comunque di omicidio anche se legalizzato, e non credo che gli spettatori si sentano meglio partecipando allo spettacolino. Un Penn straordinario e una Sarandon da Oscar ampliamente meritato.

Ritieni utile questa recensione? SI NO