Così parlò Bellavista

Regia di Luciano De Crescenzo

  • Prezzo: € 9.99
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.5
Prodotto non disponibile

Dettagli del prodotto

Contenuto

Il milanese dottor Cazzaniga viene trasferito dalla sua città a Napoli per motivi di lavoro. L'impatto del trasferimento è fortissimo: il caos della città partenopea lo sconvolge e stordisce. Va ad abitare in un palazzo dove risiede anche Gennaro Bellavista, un professore di filosofia in pensione. Tra i due nasce immediatamente una totale antipatia, che potrebbe potenzialmente produrre risultati pericolosi...

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.4 di 5 su 5 recensioni)

4.0 Essere napoletani.

Uno dei film più rappresentativi della filosofia di vita e della cultura popolare napoletane, che qui si confronta con la filosofia 'colta' . Divertente, con piacevoli spunti di riflessione. Soprattutto, un film di costume che si fa apprezzare per la bravura e la spontaneità degli attori, tutti eccellenti rappresentanti della teatralità propria dei napoletani, attori di cui si sono serviti anche grandi registi come Monicelli.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 filosofia partenopea ...

Film ironico e simpatico che mette in evidenza diversi aspetti della vita napoletana. Tante pillole di saggezza napoletana. Molto divertente il confronto tra il milanese Cazzaniga, nuovo direttore del personale dell'AlfaSud, ligio al dovere, puntuale, preciso, e Bellavista, che incarna la filosofia partenopea

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 filosofia partenopea ...

Film ironico e simpatico che mette in evidenza diversi aspetti della vita napoletana, dalla gioia di vivere alla camorra. Tante pillole di saggezza napoletana.
Molto divertente il confronto tra il milanese Cazzaniga, nuovo direttore del personale dell'AlfaSud, ligio al dovere, puntuale, preciso, e Bellavista, che incarna la filosofia partenopea ...

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Ironia e pillole napoletane

Da bravo speculatore, L. De Crescenzo riesce a raccontare, da regista e attore un po' della filosofia quotidiana napoletana. Ironico e a volte profondo, si ride e si sorride più che leggendo l'omonimo romanzo.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Bellavista

Nel film si assiste ad una serie di divertentissimi quadri comici che ruotano intorno ad un’apparente conflittualità tra un professore napoletano e un dirigente milanese dell’Alfasud. Vi si trovano situazioni che fanno capire come i napoletani pensano e soprattutto come 'sentono'. Divertente e piacevole, non annoia mai ed evidenzia la "napoletanità" dell'autore.

Ritieni utile questa recensione? SI NO