Control

Regia di Anton Corbijn

  • Prezzo: € 9.90
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.5
Prodotto non disponibile

Dettagli del prodotto

Contenuto

Inghilterra, fine anni '70: Ian Curtis aspira a qualcosa di molto di più che vivere nella sua cittadina natale. Desideroso di emulare gli idoli musicali del momento, come David Bowie e Iggy Pop, diventa il leader dei Joy Division e sogna di essere un musicista a tutti gli effetti ma nel giro di poco tempo, le paure e le emozioni che nutrono la sua musica sembrano consumarlo lentamente. Sposatosi giovanissimo e con una figlia, trascura i suoi doveri di marito e padre per inseguire un nuovo amore e per soddisfare le aspettative sempre crescenti della sua band. La tensione e la fatica minano la sua salute e con l'epilessia che va ad aggiungersi ai suoi sensi di colpa e alla sua depressione, la disperazione si impadronisce di lui. Cedendo al peso delle responsabilità, Ian si lascia consumare dalla sua anima inquieta e torturata.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Control e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 2 recensioni)

5.0 Silenzi e musica

Scrivere la recensione di questo film è molto difficile... Quello che ti lascia rimane tutto dentro, come succede d'altra parte con ogni singola nota dei pezzi dei Joy Division... L'unica cosa che posso dire è che è un film riuscito benissimo nonostante la complessità del soggetto... Il film è molto lento, ma riesce comunque a catturare lo spettatore... Lo consiglio a tutti, con il piccolo avvertimento che non si tratta di un film di semplice visione... Quindi aspettate l'ispirazione per vederlo!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 sobrio e struggente

Un film impeccabile, stilisticamente sobrio come non si ne vedono più, ma molto toccante nel ricostruire la personalità del mitico Ian Curtis. Poco parlato, la comunicazione è lasciata ai silenzi e alle parole. Essendo stato tratto dall'autobiografia della moglie del cantante, è molto incentrato sul loro rapporto, e questa è una chiave senz'altro indedita per comprendere il percorso musicale dei Joy Division. Sono una amante di questa band e il film mi è piaciuto molto, ma credo possa essere apprezzato da tutti, anche da chi non conosce i Joy D. Consiglio di guardarlo in "abbinata" con un altro film che parla di quell'ambiente musicale, 24 hour party people, che ha un mood molto diverso di Control, molto più ironico e irriverente, ma non per questo è meno bello e "vero" (anzi, io lo ho trovato ancora più bello, a mio personalissimo gusto...)

Ritieni utile questa recensione? SI NO