Concorrenza sleale

Regia di Ettore Scola

  • Prezzo: € 9.99
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.0
Prodotto non disponibile

Dettagli del prodotto

Contenuto

Dopo l'introduzione delle leggi razziali in Italia, due commercianti di stoffe, accomunati dallo stesso stile di vita e classe sociale, ma spietati concorrenti, si ritrovano improvvisamente ad essere amici.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 2 recensioni)

4.0 Le leggi razziali in una commedia

Ettore Scola torna ad occuparsi dell'Italia sotto il fascismo con questa commedia all'italiana dove troviamo fianco a fianco il bravo Sergio Castellitto e il insolito Diego Abatantuono in una delle sue poche parti "serie". Una lotta tra due commercianti d'abbigliamento che hanno i negozi adiacenti tra loro e che tenteranno di farsi concorrenza a vicenda, nella maniera più sleale possibile.
Il film racconta con leggerezza e serietà allo stesso tempo, le leggi razziali in Italia e l'applicazione o il rigetto da parte del popolo italiano che agli ebrei diede una discreta solidarietà. Il nostro Castellitto è uno dei tanti discriminati...

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 "Due che han bevuto insieme...

L'olio di fegato di merluzzo restano amici tutta la vita. "
La voce narrante è quella di un bambino nell'Italia del 1938, cattolico, grande amico di un ebreo.
Un film toccante, senza essere patetico, per quella vena di ironia che tutto pervade.
Un Abatantuono e un Depardieu bravissimi, e pure Castellitto - che non mi piace - rende bene. Stupenda questa amicizia che sboccia tra concorrenti sulla base di norme inique. Ovviamente l'unico che ha fortuna in quel periodo è l'idiota, cognato di Abatantuono nel film. Inetto e incapace, riesce ad emergere in quel periodo, per poi spararsi - tutto da solo - un colpo di pistola nel piede!

Ritieni utile questa recensione? SI NO