Chernobyl Diaries

Regia di Brad Parker

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 9.99
  • Prezzo scontato: € 6.09
  • Sconto: € 3.90 (39%)
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
3.0
Spedito normalmente in 4/5 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

Contenuto

Sei giovani turisti ingaggiano una guida specializzata in "turismo estremo". La guida, ignorando tutti i segnali di pericolo, li porta a Pripyat città nella quale vivevano i dipendenti della centrale nucleare di Chernobyl, rimasta disabitata dopo il disastro di oltre venticinque anni fa. Dopo una breve esplorazione il gruppo, impossibilitato a ripartire, scopre di non essere solo.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 1 recensione)

3.0 Un pò una delusione....

Dal trailer e dalla copertina credevo d'accingermi a vedere finalmente un gran bel horror, avvincente e spaventoso, inquietante ed angosciante ed invece nulla di tutto ciò! Ma io mi domando: è così complicato riuscire a girare un horror davvero degno di questo nome? Ho capito che oramai i registi non sanno più che pesci pigliare e che è già stato fatto di tutto e di più, però sono abbastanza stanca di vedere films che sembrano chissà cosa e poi quando li vedo resto immancabilmente delusa.
E "Chernobyl Diaries" non fa eccezione. Un vero peccato, perchè la trama non era malaccio, anzi.
La storia racconta di un gruppo di turisti che decidono d'ingaggiare una guida specializzata nel "turismo estremo".
Ecco che allora la guida decide di portarli a bordo del suo furgone a Pripyat, una "città fantasma" vicino al reattore nucleare di Chernobyl, luogo tristemente noto per il disastro nucleare.
Naturalmente, dopo una breve esplorazione, iniziano i guai: il furgone è fuori uso e, quando cala la notte, iniziano a sentirsi strani rumori. Ma non era una città disabitata?
Che altro aggiungere? Speravo fosse decisamente meglio, speravo di vedere più cose strane ed inquietanti, non solamente sempre il solito gruppo che fugge a destra e a sinistra e dove immancabilmente se ne salva uno solo. Ed anche il finale poi proprio non l'ho capito, abbastanza assurdo e poco chiaro. Vedete voi se provare a guardarlo oppure no, io comunque sia ve lo consiglio perchè non è proprio da buttar via, solo che il potenziale non è stato per nulla sfruttato.

Ritieni utile questa recensione? SI NO