Bianca come il latte, rossa come il sangue

Regia di Giacomo Campiotti

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 9.99
  • Prezzo scontato: € 6.99
  • Sconto: € 3.00 (30%)
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.0
Spedito normalmente in 2/3 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

Contenuto

Leo ha sedici anni, per lui la vita ha solo due colori: il Bianco e il Rosso. Non si pettina mai, gioca a calcetto, ascolta musica a tutto volume, così non pensa. Il Bianco è il vuoto assoluto, il silenzio, la noia e fa paura. Da evitare. Il Rosso è il sangue che pulsa nelle vene prima di una partita, è il colore dei capelli di Beatrice, la ragazza dei suoi sogni. Da rincorrere. Farebbe qualunque cosa per lei perché è innamorato, innamorato pazzo di Beatrice. Anche se lei ancora non lo sa. Quando finalmente trova il coraggio di avvicinarsi alla ragazza, scopre che Beatrice sta attraversando un grande dolore. Di fronte alla sua sofferenza, Leo si trova a crescere e fare delle scelte intorno al suo mondo che lo guarda e lo incoraggia: i genitori, i compagni, un professore davvero "speciale". E poi c'è Silvia, l'amica di sempre, la confidente fedele di ogni suo segreto...

Comprali insieme:

Gli utenti che comprano Bianca come il latte, rossa come il sangue acquistano anche Bianca come il latte, rossa come il sangue di Alessandro D'Avenia € 8.46
Bianca come il latte, rossa come il sangue
aggiungi
Bianca come il latte, rossa come il sangue
aggiungi
€ 15.45

Voto medio del prodotto:  4.0 (4.2 di 5 su 5 recensioni)

4.0 Bello, ma il libro è migliore

È uno dei pochi film italiani degni di nota, anche se molti passaggi che nel libro sono spiegati, qui mancano del tutto. Gaia Weiss, l'attrice che interpreta Beatrice, è molto in vista ad Hollywood, e infatti circa un anno fa ha recitato anche in "Hercules", uscito da poco al cinema. La vicenda è ambientata a Roma ed è stata ben girata. Gli attori, nonostante siano tutti molto giovani, si sono dimostrati all'altezza del compito. Nel complesso, quindi, direi che il film merita di essere visto. Ve lo consiglio!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Bianca come il latte, rossa come il sangue.

Bellissimo film, mi ha fatto emozionare tantissimo. All'inizio sembrava un film sui primi flirt tra compagni, invece poi si stravolge tutto. Lui innamorato della bella della scuole, e la sua migliore amica innamorata di lui...un classico, ma poi arriva il colpo di scena! La malattia, lei che essendo malata lo illude, facendogli credere in una possibile guarigione, e poi si allontana per morire lontana da tutti. E alla fine lui capisce di essere innamorato della sua amica.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Giovani alle prese con "esami" decisivi

Una storia di adolescenti che studiano, si divertono, ma anche soffrono. E l'affascinante ragazza dai capelli rossi di dolore ne ha provato tanto e, purtroppo, ancora molto ne dovrà provare.
Tratto da un romanzo di Alessandro D'Avenia, folgorante opera prima, è un film molto scorrevole e di "buoni sentimenti". Ben recitato, divertente, ma anche ricco di momenti toccanti. Non è il solito film in cui i giovani si dimostrano vuoti: anzi, di maturità ce n'è molta e non solo agli "esami". Anche perché di esami nella vita ce ne sono molti. Da vedere, senza preconcetti!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Consigliato!

Il libro è fantastico! L'ho letto 4 volte, e il film è troppo bello da mettersi a piangere.
L'amore di Leo per Beatrice credo sia superficiale: lui in realtà ama Silvia, e credo abbia fatto benissimo a perdonarla.
Questo film parla di amore tra adolescenti e di quanto si possa soffrire per amore. Consiglio questo film a tutti quelli che cercano di innamorarsi e che devono capire cosa sia veramente l'amore! Ovviamente il libro è molto molto molto più bello... La storia è fantastica! Il ragazzo mi sembra un mix tra Willwoosh e Adam Brody!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

3.0 Leo, Bea e Silvia

Premetto che non ho letto l'omonimo libro, quindi non posso fare paragoni, però devo dire che non l'ho trovato un brutto film: è abbastanza leggero ma non stupido, scorrevole ma non banale né superficiale, abbastanza ben recitato e abbastanza coinvolgente.
Leo è un ragazzino che frequenta la scuola superiore e passa le sue giornate tra la scuola, il campetto da calcio e il chiodo fisso di Beatrice, una ragazza più grande lui della quale è cottissimo. Peccato che dietro al pallore di Bea ci sia una terribile malattia, ma Leo non demorderà e cercherà di fare il possibile e l'impossibile per salvarla. Ci riuscirà, però? Non male: è un film abbastanza di buon livello, non un capolavoro ma secondo me nemmeno inguardabile, anzi, mi ha fatto venir voglia di provare a leggere il libro, se come si dice di solito il libro è meglio... Proverò a leggerlo!

Ritieni utile questa recensione? SI NO