Baaria. La porta del vento

Regia di Giuseppe Tornatore

  • Prezzo: € 9.99
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.0
Prodotto non disponibile

Dettagli del prodotto

Contenuto

Una famiglia siciliana raccontata attraverso tre generazioni, da Ciccio al figlio Peppino al nipote Pietro. Le loro vicende private sfiorano gli amori, i sogni, le delusioni di un'intera comunità vissuta tra gli anni Trenta e gli anni Ottanta del secolo scorso nella provincia di Palermo.

Contenuto

Nell'ultimo capolavoro di Giuseppe Tornatore il regista ci offre una panoramica della Sicilia dell'ultimo secolo, attraverso l'avvicendarsi delle varie vicende politiche assistiamo infatti alle storie di tre generazioni di una famiglia palermitana tra gli anni Trenta e gli anni Ottanta. Un dipinto commovente di una terra ricca di potenzialità che però è ancora troppo vincolata da un retaggio di tradizioni arcaiche che ne ostacolano la crescita.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  4.0 (3.8 di 5 su 42 recensioni)

3.0 Baaria

Tornatore ritorna con un altro grande film. Una storia ricca di emozioni con scene forti di un'Italia del passato e di un'Italia di oggi, la storia infatti si articola lungo un arco di tempo abbastanza lungo... Tre generazioni a raccontare la storia di una famiglia e il suo evolversi tra povertà e disgrazia.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Baaria

Un altro capolavoro del maestro Giuseppe Tornatore che ci riporta nella sua Sicilia (in realtà la Sicilia cinematografica è stata ricostruita in Tunisia utlizzando anche comparse del luogo). Si percorrono anni di storia fino al mondo contemporaneo, tutto dal punto di vista della popolazione di Bagheria, paesino di nascita dello stesso Tornatore.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Bellissimo

Apprezzo sempre di più tutte quelle opere che ci raccontano la "microstoria", fatta di storie, di volti, di traguardi e di rinunce, troppo spesso messe in ombra dalla Storia fatta dai "grandi". Bagheria sembra quasi appartenere ad un altro mondo... Eppure un filo sottile ma sempre teso ricongiunge in maniera così naturale quel passato al nostro presente. Consigliatissimo!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Amarcord in versione siciliana

Ho notato che in buona parte dei film di Tornatore c'e una compiaciuta scopiazzatura del metodo di Fellini: vengono cioè ripresi ricordi di infanzia e sbattuti sullo schermo in versione edulcorata. Il problema è che Fellini era un genio e le sue trovate erano davvero originali, quindi stupefacenti. Tornatore copia e quindi irrita

Ritieni utile questa recensione? SI NO

3.0 Baaria

Film strano e poco convincente anche se gli elementi per essere un bel film ci sono tutti. Da un regista che come sempre sa fare il suo mestiere, a un cast di giovani attori che se la sanno cavare a una location magica e poetica come solo la Sicilia sa dare. Il problema sta forse nell'aver voluto condensare troppi anni insieme.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Baaria

Un'altra magistrale prova del maestro Giuseppe Tornatore.
Vengono narrate le vicende politiche e sociali italiane ma vissute in Sicilia. Il tutto è ambientato in un piccolo paesino, Bagheria, paese originario del regista. Infatti il protagonista del film diventa l'intero paese.
Ottima interpretazione di Francesco Scianna che ha ottenuto, con questo film, il grande successo.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Stupendo

Ingiustamente e immeritatamente snobbato agli oscar, questo film a mio modesto avviso è uno dei migliori prodotti realizzati nel nostro Belpaese negli ultimi 20 anni... Peppino Tornatore è un genio, e non c'è una sola scena o inquadratura o una sola battita di questo film che non lo dimostri... Storia vera, sentita, forte e prepotentemente dura come un pugno in pieno viso..

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Un colpo di vento.

A prima parte è un colpo di vento, una fantasmagorica giostra, un caleidoscopio di suoni e immagini, un furioso sfogliare d'album in cui le storie si inseguono e si susseguono con stacchi e iati, sorrette da una musica che commenta e contrappunta, una musica onnipresente, quasi da film muto. Ed è un film, "Baarìa", che non ha bisogno di molte parole. Le sue sono parole del quotidiano, sintetiche, asciutte, ellittiche ma dense di significati; non ci sono discorsi esistenziali, nemmeno quelli ispirati alla sorprendente filosofia degli umili come in NuovoCinemaParadiso, tutto è scandito sui ritmi e sui riti di una vita semplice, quasi primitiva, ma aperta ai sogni, alle utopie, ai sentimenti. E' un film dal sapore tribale, forte, teatrale e sanguigno, solo in apparenza facile, che colma un vuoto nella filmografia"siciliana". Consigliatissimo!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Una grande terra

Le ambientazioni sono quelle tipiche di Tornatore, così come il tema, tanto caro al Regista: La sua amata Sicilia. E' molto trattato e sviluppato il linguaggio simbolico e onirico. E' una grande storia di generazioni che si susseguono. Come sempre, Tornatore non riesce a rinunciare alla sua infanzia e ai ricordi della sua grande terra.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Consigliato

Nell'anno della celebrazione dei 150 anni dell'unità d'Italia, lo sguardo che ripercorre parte della nostra storia assume un sapore ancor più forte. "Baaria" è uno di quei film che non lascia indifferenti... Colpisce con la nostalgia, affonda nel cuore con la vita ma soprattutto fa riflettere. Consigliato.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

4.0 Ritratto di Sicilia

Grande è l'opera compiuta da Tornatore nel descrivere la vita di una famiglia Palermitana per tutto il '900. Un film profondo, romantico, entusiasmante. Cast davvero straordinario con la presenza dei migliori attori italiani. Musica sublime del maestro Morricone. Consigliatissimo.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 Un film

Capolavoro di Tornatore un regista fantastico. Le locatios sono meravigliose come anche la colonna sonora. La vita del regista, cinquanta anni, rivissuta in tre diverse storie che ci riportano indietro alla sicilia prima, durante e dopo la seconda guerra mondiale in cui sono mescolate le emozioni di un ragazzo in un contesto difficile come la guerra.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Baaria. La porta del vento (42)