Adaline. L'eterna giovinezza

Regia di Lee Toland Krieger

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 9.99
  • Prezzo scontato: € 9.89
  • Sconto: € 0.10 (1%)
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
2.0
Spedito normalmente in 2/3 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

Contenuto

Nata intorno all'inizio del ventesimo secolo, Adaline Bowman non avrebbe mai pensato di poter essere ancora viva nel ventunesimo; ma un momento magico della sua vita la salva dalla morte e le regala l'eterna giovinezza. Così, a 29 anni, Adaline smette di invecchiare e comincia un'avventura unica, che mai essere umano ha vissuto. Questo destino incredibile le consente di vivere, per molti decenni, la storia delle trasformazioni del mondo, che fanno da sfondo alle sue vicende personali e sentimentali: dalle due guerre mondiali alle lotte degli anni '60 per la libertà, fino ai nostri eventi più recenti. Nascondendo abilmente il proprio segreto a tutti, tranne alla propria figlia, Adaline riesce a vivere con delicatezza e riserbo la sua vita, finché un giorno la donna incontra l'affascinante e carismatico filantropo Ellis Jones che riaccende il lei la passione per la vita e per l'amore. Dopo un weekend con i genitori di lui, che rischia di portare alla luce l'incredibile verità, Adaline prende una decisione che cambierà per sempre la sua vita.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  2.0 (2 di 5 su 1 recensione)

2.0 Un'occasione mancata

Basta con vampiri e donne che fanno voto al diavolo, a diventare immortale questa volta è una intelligente, tranquilla, bellissima e quasi-trentenne donna degli anni Trenta. Proprio cosí,la bella Adaline (Blake Lively) in seguito a un incidente – per motivazioni scientifiche spiegateci dalla sottile ironia di una voce fuori campo (che rimarrà costante per tutto il film) – smetterà di invecchiare e si ritroverà costretta a scappare ogni 10 anni, quando le persone che le stanno intorno inizieranno a insospettirsi per i non-verificati cambiamenti del suo aspetto fisico; rendendo difficile e saltuario il suo rapporto con la figlia invecchiata Flemming (Ellen Burstyn). Tutto cambia con l'entrata in scena del bello, intelligente e ricco – nonché uomo perfetto û Ellis (Michiel Huisman). L'avvenente pluricentenaria Adaline si lascia trasportare dallo charme del giovanotto, fino a riscoprire nel padre un vecchio amore perduto, che porta l'intera vicenda sul ciglio dello strapiombo dell'imbarazzo. Il film si conclude col classico lieto fine stucchevole che non si smentisce mai, ma lascia l'amaro in bocca al pubblico più arguto che cerca qualcosa in più della solita banalità. Eh sì, perché non basta un'idea intrigante per far uscire un film degno di tale nome, specialmente se la sceneggiatura è scontata e le solite inquadrature tagliate di sguardi intensi contribuiscono ad aumentare l'atmosfera stucchevole e da spot d'haute couture. In effetti, l'unico plauso va fatto alla costumista che rende ancora pià meravigliosa l'ex Gossip Girl Blake Lively – che nel mondo dell'haute couture sa muoversi bene. Insomma, "Adaline. L'eterna giovinezza": una grande occasione mancata.

Ritieni utile questa recensione? SI NO