12 anni schiavo

Regia di Steve McQueen

Aggiungi al carrello
  • Prezzo: € 9.99
  • Prezzo scontato: € 6.90
  • Sconto: € 3.09 (31%)
Spedizione a 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
4.5
Spedito normalmente in 2/3 giorni lavorativi

Dettagli del prodotto

Contenuto

Stati Uniti. Negli anni che hanno preceduto la guerra civile americana, Solomon Northup, un nero nato libero nel nord dello stato di New York, viene rapito e venduto come schiavo. Misurandosi tutti i giorni con la più feroce crudeltà ma anche con gesti di inaspettata gentilezza, Solomon si sforza di sopravvivere senza perdere la sua dignità. Nel dodicesimo anno della sua odissea, l'incontro con un abolizionista canadese cambierà per sempre la sua vita. Tratto da una storia vera.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su 12 anni schiavo e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.3 di 5 su 3 recensioni)

5.0 La storia di Solomon Northup

Un film che mi ha favorevolmente impressionata: crudo, molto triste e purtroppo molto vero e realistico. Il protagonista è Solomon Northup, un uomo di colore che si guadagna da vivere suonando egregiamente il violino. Ha moglie e due figli, una bella casa e bei vestiti. Purtroppo, però, verrà tratto in inganno da due schiavisti senza scrupoli e per lui inizierà un tremendo incubo ad occhi aperti, un incubo che dura ben dodici anni durante i quali Solomon subirà insulti, botte e frustate.
Fortunatamente, grazie a un carpentiere conosciuto durante la permanenza forzata presso l'ultimo orrendo padrone, Solomon riuscirà a dimostrare d'essere un uomo libero e non uno schiavo, cosa che gli ridarà l'agognata libertà e che gli consentirà di ricongiungersi con la sua famiglia.
Un film veramente molto toccante e commovente, triste e con alcune scene davvero feroci. Non l'avrei mai detto, ma mi è proprio piaciuto, bellissimo nella sua tragicità. Lo consiglio!

Ritieni utile questa recensione? SI NO

3.0 12 anni schiavo

Film in cui viene ridimensionata la statura autoriale di Steve McQueen. Sinceramente mi aspettavo qualcosa in più, viste le premesse e visto quello che i giornali e il trailer promettevano, invece il tutto si arena nelle secche di un "dramma impegnato" votato a una causa sacrosanta.
Siamo nel 1841, nello stato di New York. Solomon Northup è un affermato violinista che conduce una vita agiata e confortevole insieme alla moglie Anne e ai suoi due figli, Margaret e Alonzo. Ma soprattutto, Solomon è un uomo nero, merce assai preziosa negli Stati del Sud, dove la schiavitù è un affare a dir poco redditizio. Per questo viene rapito con l'inganno, sequestrato e venduto come schiavo al proprietario di una piantagione della Louisiana, dove trascorrerà dodici terribili anni tagliando canna da zucchero, disboscando e raccogliendo fiocchi di cotone, il tutto tra schioccar di fruste, impiccagioni, stupri e altre atrocità.

Ritieni utile questa recensione? SI NO

5.0 12 anni schiavo

Il regista McQueen porta sul grande schermo una storia realmente accaduta, raccontando il periodo di schiavitù a cui è stato sottoposto per circa dodici anni lo sfortunato Solomon Northup, afroamericano nato libero nel Nord dell'America. Solomon è stato uno dei pochi fortunati a riuscire a scampare dopo un periodo orribile trascorso lavorando tra una piantagione e un altra, fuggendo da una vita fatta solo di oppressione e morte, sorte che è toccata agli altri compagni schiavi. Il film è davvero stupendo, poiché mostra ciò che poco meno di due secoli fa avveniva in uno dei paesi più civili e progrediti al mondo, ma che tanto civile non era, se permetteva accadessero tali cose.

Ritieni utile questa recensione? SI NO